Xeromys myoides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Falso ratto d'acqua
Immagine di Xeromys myoides mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Xeromys
Thomas, 1889
Specie X.myoides
Nomenclatura binomiale
Xeromys myoides
Thomas, 1889

Il falso ratto d'acqua (Xeromys myoides Thomas, 1889) è l'unica specie del genere Xeromys (Thomas, 1889), diffusa in Nuova Guinea e Australia.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 85 e 120 mm, la lunghezza della coda tra 75 e 90 mm, la lunghezza del piede tra 23 e 26 mm, la lunghezza delle orecchie tra 10 e 14 mm e un peso fino a 55 g.[3]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio presenta delle ossa nasali alquanto accorciate, la scatola cranica robusta e le bolle timpaniche piccole. Gli incisivi superiori sono lisci, giallognoli e proodonti, ovvero con le punte rivolte in avanti, quelli inferiori sono invece bianchi. Sono presenti soltanto due molari su ogni semi-arcata, ognuno con la caratteristica disposizione a bacino delle cuspidi.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

2 0 0 1 1 0 0 2
2 0 0 1 1 0 0 2
Totale: 12
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è simile a quello di un topo, con una pelliccia molto corta. Le parti superiori e gli arti sono grigio scuro, mentre le parti ventrali e le zampe sono bianche. La linea di demarcazione lungo i fianchi è poco distinta. Il muso è appuntito, gli occhi sono relativamente piccoli. Le vibrisse sono simili a quelle del genere Mus piuttosto che Hydromys. Le orecchie sono grigie, corte e arrotondate. Il mignolo è considerevolmente ridotto, il pollice è munito di un'unghia appiattita. I piedi sono d'aspetto normale, non palmati, con il quinto dito relativamente corto. Sono presenti 5 cuscinetti sul palmo delle mani e 6 cuscinetti sulla pianta dei piedi. La coda è leggermente più lunga del corpo e della testa, è cosparsa di peli bianchi, è uniformemente rosata e rivestita di 20-22 anelli di scaglie per centimetro. Le femmine hanno due paia di mammelle inguinali. Il Cariotipo è 2n=48 FN=52.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie prevalentemente notturna e parzialmente acquatica.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di crostacei, invertebrati marini e molluschi.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si riproduce in qualsiasi periodo dell'anno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa in Nuova Guinea sud-occidentale, e nelle regioni costiere del Territorio del Nord, Queensland, Melville Island e Fraser Island.

Vive nelle paludi, mangrovie e talvolta nelle saline.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato l'areale ristretto e fortemente frammentato e il degrado del proprio habitat, classifica X.myoides come specie vulnerabile (VU).[1]
La CITES ha inserito questa specie nell'appendice I[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Winter, J., Woinarski, J. & Aplin, K. 2008, Xeromys myoides su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Xeromys myoides in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Novak, 1999
  4. ^ CITES, Appendici I,II e III

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi