Xanadu 2.0

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ciocco
Residence of Bill Gates.jpg
Abitazione di Bill Gates
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoWashington
LocalitàMedina
Indirizzo1835 73° Avenue NE
Coordinate47°37′40.08″N 122°14′31.2″W / 47.6278°N 122.242°W47.6278; -122.242Coordinate: 47°37′40.08″N 122°14′31.2″W / 47.6278°N 122.242°W47.6278; -122.242
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1998 - 2005[1]
Inaugurazione2005
StilePacific lodge
Usoabitazione
Area calpestabile6.100 m²
Realizzazione
Costo$67 milioni[2]
ArchitettoBohlin Cywinski Jackson Architects
Cutler-Anderson Architects[3][4]
ProprietarioBill Gates

Xanadu 2.0[5] è una grande villa ubicata nello stato di Washington, nota per essere l'abitazione di Bill Gates. La casa, posta su una collina presso il Lago Washington, è un edificio di enorme estensione (circa 6.100 m²), famoso per il suo design e per le dotazioni tecnologiche dei suoi interni.

Nel 2009, le tasse di proprietà riportate ammontano a 1,063 milioni di dollari, su un valore totale dell'immobile di 147,5 milioni di dollari.[6]

Secondo Zillow, nel 2013 aveva un valore stimato di $154.286.409.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

La scelta del nome sottende una citazione cinematografica al film Quarto potere di Orson Welles: Xanadu, infatti, rimanda al nome della villa posseduta del protagonista del film, il magnate Charles Foster Kane, a sua volta un rimando alla città di Shangdu.

Dettagli[modifica | modifica wikitesto]

La casa possiede un design moderno nello stile di una "Pacific lodge" (quindi è costruita prevalentemente con enormi pannelli di legno), con caratteristiche classiche quali un'ampia libreria privata con un tetto a spioventi e una finestra circolare.[7] All'interno della struttura è installato un complesso sistema di server dotati di sistema operativo Windows, mentre il sistema di riscaldamento è del tipo a pavimento. Nella villa sono presenti numerosi viali[non chiaro]. Gli ospiti indossano delle chiavi elettroniche che, rilevate prima dell'ingresso del possessore in una camera, permettono a numerosi computer presenti in ogni parte dell'edificio di regolare la musica, la temperatura, e altre impostazioni, in base a parametri definiti in precedenza dagli stessi ospiti, come è illustrato in un tour virtuale sulla casa. Inoltre, dei microproiettori modificano le immagini delle pareti hi-tech; durante le riunioni, la presenza di più partecipanti crea un variegato mix di colori sui muri. Anche le chiamate sul telefono vengono indirizzate direttamente all'apparecchio più vicino al destinatario.

Vista dall'esterno, la casa non mostra le sue reali dimensioni, dal momento che parte di essa si sviluppa attraverso locali interrati nella collina.

La sabbia che costituisce la spiaggia non è del lago Washington, ma proviene da una spiaggia tropicale, St. Lucia, dalla quale viene reintegrata una volta all'anno.

La villa possiede un parco la cui vegetazione è costituita da specie di piante rare importate da tutto il mondo.

La piscina ha un sistema audio che diffonde la musica sott'acqua. È possibile accedere alla zona esterna immergendosi e passando sotto un vetro.

Gates e sua moglie Melinda sono molto appassionati de Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald e hanno fatto scrivere all'interno della biblioteca una frase tratta dall'ultima pagina del romanzo[8]:

(EN)

«He had come a long way to this blue lawn, and his dream must have seemed so close that he could hardly fail to grasp it.»

(IT)

«Aveva percorso una lunga strada lungo questo prato azzurro e il suo sogno doveva sembrargli così vicino che non poteva non afferrarlo.»

(F. Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby)

Alcune delle porte della zona sotterranea pesano più di 350 kg, ma sono bilanciate per essere aperte agevolmente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bill Gates House | Celebrity Net Worth, su celebritynetworth.com.
  2. ^ Xanadu 2.0, Seattle, Wash. - In Photos: The World's Most Expensive Billionaire Homes - Forbes, su forbes.com.
  3. ^ Copia archiviata, su bcj.com. URL consultato il 21 febbraio 2008 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  4. ^ Cutler Anderson Architects
  5. ^ Folkers, Richard, Bill Gates's stately pleasure dome and futuristic home, su usnews.com, 23 novembre 1997.
  6. ^ Rick Anderson, Taxman Cometh, Seattle Weekly, 16 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2013).
  7. ^ US News (2007). Pool building. Part of a U.S. News feature on the house. Retrieved on 2007-10-04 from Copia archiviata, su usnews.com. URL consultato il 4 gennaio 2006 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2006). and Copia archiviata, su usnews.com. URL consultato il 7 ottobre 2007 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2007)..
  8. ^ Thane Paterson, Advice for Bill Gates: A Little Culture Wouldn't Hurt, Business Week, 13 giugno 2000. URL consultato il 21 marzo 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]