William Alexander (generale americano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Alexander

William Alexander (New York, 1726Albany, 15 gennaio 1783) è stato un generale statunitense. Conosciuto anche con il titolo di Lord Stirling.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un immgirato scozzese, James Alexander che nel 1716 partì dal suo paese natio per l'America[1] dove divenne un famoso avvocato e Mary Alexander, una mercante.

Nel 1747 sposò Sarah Livingston la figlia di Philip Livingston (1686-1749) e sorella del governatore William Livingston. La coppia ebbe poi due figli, una di loro, Mary Alexander, sposò Robert Watts di New York. Suo nipote fu William Alexander Duer.

La carriera militare[modifica | modifica sorgente]

(EN)
« General Lord Stirling fought like a wolf »
(IT)
« Il generale Lord Stirling combatte come un lupo »
(Charles Cornwallis descrive metaforicamente l'operato di William Alexander [2])

Durante gli anni della guerra franco-indiana servì la British Army come aiutante di campo. In seguito prestò soccorso al suo mentore, il governatore del Massachusetts, William Shirley dopo la battaglia di Fort Oswego.[3]

Servì per vent'anni l'esercito (dal 1776 al 1783), prestando servizio presso il Continental Army (L'Esercito Continentale Americano ), arrivando al grado di maggior generale. Inizialmente colonnello della milizia a marzo 1776 divenne brigadiere generale, fu uno dei comandanti in molte battaglie, fra cui:

Il conte Stirling[modifica | modifica sorgente]

Il conte di Stirling era un titolo nella Pari di Scozia creato il 14 giugno 1633, dopo la morte del 5º conte avvenuta nel 1739, il titolo era stato sospeso. Ma William vantando antiche discendenze pretese di essere nominato anch'egli conte di Stirling, la Camera dei Lord senza prove certe non avallò tale richiesta,[4] ma William continuò a proclamarsi conte, tornando nel 1761 negli USA.

Altri incarichi[modifica | modifica sorgente]

Lord Stirling è stato membro del consiglio provinciale di New Jersey ed è stato anche uno dei fondatori del King's College (in seguito Columbia University) di cui fu il primo rettore.[5]

Amicizie[modifica | modifica sorgente]

Era un grande amico e confidente di George Washington,[6] lo invitava spesso nella sua grande tenuta costruita a Basking Ridge costata molti soldi e per racimolare la cifra necessaria dovette vendere l'altra proprietà a New York.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ William Alexander Duer, The life of William Alexander, Earl of Stirling, Major-General in the Army of the United States during the Revolution: with selections from his correspondence, Wiley & Putnam (per la New Jersey Historical Society), 1847, pag. 1.
  2. ^ La frase viene citata in diversi testi fra cui: Linda Davis Reno, The Maryland 400 in the Battle of Long Island, 1776, McFarland, 2008, pag. 42. ISBN 978-0-7864-3537-1.
  3. ^ Paul David Nelson, William Alexander, Lord Stirling: George Washington's Noble General, University of Alabama Press, 2003, pag. 1.
  4. ^ Gregory T. Edgar, Campaign of 1776: the road to Trenton, Heritage Books, 1995, pag. 105. ISBN 978-0-7884-0185-5.
  5. ^ Doris Devine Fanelli, Karie Diethorn, History of the portrait collection, Independence National Historical Park, Diane Publishing, 2001, pag. 80. ISBN 978-0-87169-242-9.
  6. ^ : Linda Davis Reno, The Maryland 400 in the Battle of Long Island, 1776, McFarland, 2008, pag. 43. ISBN 978-0-7864-3537-1.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • William Alexander Duer, The life of William Alexander, Earl of Stirling, Major-General in the Army of the United States during the Revolution: with selections from his correspondence, Wiley & Putnam (per la New Jersey Historical Society), 1847.
  • Linda Davis Reno, The Maryland 400 in the Battle of Long Island, 1776, McFarland, 2008, pag. 1. ISBN 978-0-7864-3537-1.

Controllo di autorità VIAF: 66768830 LCCN: n85017551