Vita Annonis Minor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Miniatura sul risguardo (fol. 1v) della Vita Annonis Minor che mostra sant'Annone II in vesti episcopali con casula e pallio, circondato dalle sue creazioni: nelle mani la chiesa ci Santa Maria ad Gradus (1057) e san Giorgio di Colonia (1067), ai piedi l'abbazia benedettina di Saalfeld in Turingia (1063) e Grafschaft in Sauerland (1073), sul capo l'abbazia di Siegburg (1064).

La Vita Annonis Minor è una biografia di sant'Annone II di Colonia (arcivescovo di Colonia) nella Bibliotheca hagiographica latina al n.ro di catalogo 509. L'unico manoscritto alto-medievale fu redatto presso l'abbazia di Siegburg verso il 1180. Oggi si trova nell'Università e Biblioteca di Stato di Darmstadt al n.ro Hs. 945.

Storia e permanenza[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente essa finì nella proprietà dell'abbazia di Grafschaft, ma il quando è controverso. Alcuni autori partono dal 1186, altri ritengono più probabile, che il manoscritto sia stato redatto solo nel 1374, quando le ossa del Santo vennero a Grafschaft.

Lo scritto venne citato originariamente per la prima volta a metà del XVII secolo dal parroco di Colonia e storico Aegidius Gelenius in un elenco di manoscritti presente a Grafschaft. Dopo la secolarizzazione e il passaggio del ducato di Vestfalia all'Assia-Darmstadt, la Vita Annonis passò, nel 1804, alla biblioteca di corte di Luigi I d'Assia a Darmstadt.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il manoscritto è composto in pergamena e misura 19 cm per 14. Esso è costituito da 68 fogli.

Il primo foglio contiene sul retro un'immagine del santo con la scritta: Sanctus Anno episcopus coloniensis. D'intorno lo circondano cinque illustrazioni di chiese. Si tratta probabilmente di abbazie fondate o fatte erigere da lui stesso: Santa Maria ad Gradus a Colonia, chiesa di San Giorgio a Colonia, Grafschaft im Sauerland, l'abbazia benedettina di Saalfeld sulla Saale e l'abbazia di Siegburg.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

La Vita Annonis Minor ist è la prima delle due biografie complete altomedievali di Annone. Con il loro ausilio la canonizzazione di Annone (morto nel 1075) dev'essere stata accelerata e esse devono essere state inserite come mezzo di prova nel processo di canonizzazione.

Nel XV secolo furono aggiunte, su pagine rimaste in bianco, ulteriori leggende edificanti e relative a santi, che erano venerati nel convento di Grafschaft: santa Felicita e figli, San Vito martire e i santi Modesto e Crescenzia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Géza Jászai (Hrsg.): Monastisches Westfalen. Klöster und Stifte 800–1800. 5. verbesserte Auflage. Landschaftsverband Westfalen-Lippe, Münster 1982, ISBN 3-88789-054-X, S. 570f.
  • (DE) Mauritius Mittler: Vita Annonis Minor = Die Jüngere Annovita. Lateinisch-Deutsch. Respublica-Verlag, Siegburg, 1975, ISBN 3-87710-066-X (Siegburger Studien 10).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4581253-6