Villa Durini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

45°34′50″N 9°17′37″E / 45.580556°N 9.293611°E45.580556; 9.293611

Villa Durini La Grassa
Monza-Villa-Durini-la-Grassa.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàMonza
Indirizzovia Carlo Rota 70
Coordinate45°34′50″N 9°17′37″E / 45.580556°N 9.293611°E45.580556; 9.293611Coordinate: 45°34′50″N 9°17′37″E / 45.580556°N 9.293611°E45.580556; 9.293611
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1814-1815
StileNeoclassico
Realizzazione
ArchitettoCarlo Amati
Proprietario storicoErcole Durini (1771-1857)

La Villa Durini La Grassa è un palazzo situato a Monza, in via Carlo Rota 70, su progetto neoclassico di Carlo Amati, costruito sul sito di un preesistente edificio barocco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1741 Giacomo III Durini (1717-1794) acquista un palazzo barocco detto La Grassa. Il figlio minore, Ercole III (1771-1857) rinnova l'edificio (1814-1815), grazie all'architetto monzese Carlo Amati[1].

L'edificio, allungato ed allineato su strada, è composto da un corpo centrale a tre piani, ingentilito da un balcone sorretto da colonne che sovrata il portone d'ingresso, e da due ali laterali più basse di un piano.[2] La villa, commissionata dalla famiglia dei conti Durini, è comunemente detta La Grassa per evitarne la confusione con altre ville monzesi dei Durini (Mirabello e Mirabellino che si trovano nel Parco). L'edificio non va confuso con la ex Villa Durini (1815) che fu costruita dal fratello Carlo Francesco III (1753-1833) sui resti del vecchio Castello visconteo, già proprietà dei Durini dal 1651[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genealogia dei Durini
  2. ^ Villa Durini La Grassa, su lombardiabeniculturali.it, 14 ottobre 2016. URL consultato il 13 giugno 2018.
  3. ^ Valeriana Maspero, Storia di Monza, ISBN 88-88478-08-6 pag.133

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura