Villa Durini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

45°34′50″N 9°17′37″E / 45.580556°N 9.293611°E45.580556; 9.293611

Villa Durini la Grassa
Monza-Villa-Durini-la-Grassa.jpg
Ubicazione
Stato Italia Italia
Regione Lombardia
Località Monza
Indirizzo via Carlo Rota 70
Coordinate 45°34′50″N 9°17′37″E / 45.580556°N 9.293611°E45.580556; 9.293611Coordinate: 45°34′50″N 9°17′37″E / 45.580556°N 9.293611°E45.580556; 9.293611
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1814-1815
Stile Neoclassico
Realizzazione
Architetto Carlo Amati
Proprietario storico Ercole Durini (1771-1857)
 

La Villa Durini, la Grassa è un palazzo situato a Monza, in via Carlo Rota 70, su progetto neoclassico di Carlo Amati, costruito sul sito di un preesistente edificio barocco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1741 Giacomo III Durini (1717-1794) acquista un palazzo barocco detto La Grassa. Il figlio minore, Ercole III (1771-1857) rinnova l'edificio (1814-1815), grazie all'architetto Amati[1].

Edificio allungato ed allineato su strada, ne è in corso il restauro, con la trasformazione e ricostruzione dei corpi di servizio ad uso condominiale. La Villa, commissionata dalla famiglia dei conti Durini, è comunemente detta la Grassa per evitarne la confusione con altre ville monzesi dei Durini (Mirabello e Mirabellino che si trovano nel Parco). Soprattutto non va confusa con la ex Villa Durini (1815) che fu costruita dal fratello Carlo Francesco III (1753-1833) sui resti del vecchio Castello visconteo, già proprietà dei Durini dal 1651[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genealogia dei Durini
  2. ^ Valeriana Maspero, Storia di Monza, ISBN:88-88478-08-6 pag.133

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

{portale|Architettura}