Durini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I Durini sono una delle famiglie storiche della nobiltà milanese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenenti alla nobiltà comasca col titolo di Decurioni di Como già intorno al 1000, si affermano con la mercatura, dapprima a Como e successivamente a Milano dove agiscono agli inizi del XVII secolo esercitando anche l'attività di banchieri.

Crescono rapidamente d'importanza arrivando a finanziare la corona spagnola. Nel 1644 danno inizio alla costruzione del loro palazzo di famiglia in Milano, incaricando del progetto l'architetto Richini.

Palazzo Durini, Milano

Il 6 marzo 1651 acquistano il titolo e la contea di Monza dai De Leyva ed entrano così a far parte del patriziato milanese.
In Monza vari membri della famiglia fanno edificare varie ville: Villa Mirabello, Villa Mirabellino, Villa Durini, mentre a Arcore posseggono Villa La Cazzola dal 1630 circa al 1892 e un'altra a Merate dove soggiornò il cardinale Angelo Maria Durini quando ricevette la commenda della locale abbazia di San Dionigi[1].

Nella storia milanese troviamo esponenti della famiglia Durini non solo nella finanza, ma anche in diplomazia, governo della città di Milano e nella carriera ecclesiastica, come il cardinale Angelo Maria Durini (1725-1796).

La famiglia è ancora oggi fiorente[2].

Conti di Monza[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Battista Durini (1612-1676), I conte di Monza
  • Gian Giacomo Durini (1647-1707), II conte di Monza
  • Giovanni Battista Durini (1685-1734), III conte di Monza
  • Gian Giacomo Durini (1717-1794), IV conte di Monza
  • Carlo Francesco Durini (1753-1833), V conte di Monza
  • Alessandro Durini (1818-1892), VI conte di Monza
  • Antonio Durini (1853-1934), VII conte di Monza
  • Giacomo Durini (1857-1938), VIII conte di Monza
  • Gian Giacomo Durini (1908-1958), IX conte di Monza
  • Giovanni Giuseppe Durini (1875-1963), X conte di Monza
  • Ercole Luchino Durini (1876-1968), XI conte di Monza
  • Teobaldo Luca Ercole Giuseppe Durini (1932-?), XII conte di Monza
  • Alessandro Ercole Durini (n. 1957), XIII conte di Monza

Albero genealogico della famiglia Durini[modifica | modifica wikitesto]

Sono riportati i membri titolati della famiglia[3].

 Teobaldo
1477
?
 
 
 Martino
1512
Francesca de Papiis
 
 
 Giovanni Battista
1532
Antonia da Pobiano
 
 
 Vincenzo
1544
?
 
 
 Giovanni Battista
1590
Clara Busca
 
 
 Gian Giacomo
*15751639
Angela Civati
 
  
 Giovanni Battista
I conte di Monza
*16121676
Bianca D'Adda
Maddalena
1693
1. Antonio Coriolano Visconti, conte di Lonate Pozzolo
2. Paolo Emilio Borromeo, duca di Ceri
 
 
 Gian Giacomo
II conte di Monza
*16471707
Margherita Visconti di Saliceto
 
    
 Linea primogenita
Giovanni Battista
III conte di Monza
*16851734
Isabella Anna Archinto
 Linea secondogenita
Giuseppe
*1687 †?
Costanza Barbavara
Carlo Francesco
*16931769
Cardinale
Beatrice
*16961766
Ottavio Casnedi, marchese di Nesso
  
    
 Gian Giacomo
IV conte di Monza
*17171794
Maria Anna Ruffino
Margherita
1755
Giovanni Giorgio Serponti, marchese di Mirasole
 Angelo Maria
*17251796
Cardinale
Carlo
*17281793
Maria Teresa Terzaghi
  
      
 Carlo Francesco
V conte di Monza
*17531833
Carolina Trotti Bentivoglio
Isabella
*17571783
Cesare Brivio Sforza, marchese di Santa Maria
Beatrice
1789
Alessandro Freganeschi Marquieti, marchese Marquieti
Antonio
*17701850
Giuseppina Casati
 Angelo
*17641820
Antonia Manzi
Costanza
*17731801
Giuseppe Camillo Trivulzio Manzoni, conte di Pontenure
   
    
 Alessandro
VI conte di Monza
*18181892
?
 Luigia
*18101873
Giuseppe Greppi
Maria
*18151889
Gaetano Perego di Cremnago
Giuseppe
*18001850
Carolina Bonalumi
  
   
Antonio
VII conte di Monza
*18531934
Giacomo
VIII conte di Monza
*18571938
Paolina Durini
 Giulio Gaetano
*18391907
Carolina Candiani
  
     
 Gian Giacomo
IX conte di Monza
*19081958
Emilia
1968
 Giovanni Giuseppe
X conte di Monza
*18751963
Ernesta Brambilla
 Ercole Luchino
XI conte di Monza
*18761968
Maria Teresa Camozzi
 Carlo Maria
*18781923
Maria Teresa Camozzi
   
      
 Carlo Angela Maria
*1903 †?
Mario Ajmone
Costanza Maria
*1926 †?
Alberto Berna
Teobaldo Luca Ercole Giuseppe
XII conte di Monza
*1932 †?
Eugenia Mottola
Roberta Maria
*19171998
Giampietro Cicogna Mozzoni
Giulia Maria
*? †?
Gian Luigi Nomis di Cossilla
Carla Ernesta
*? †?
Massimo Fougier
 
   
 Alessandro Ercole
XIII conte di Monza
*1957
Cristiana Maria Teresa
*1959
Giulio Marino
*1964

Palazzo Durini[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Palazzo Durini.

Il Palazzo Durini si trova a Milano, nella via omonima che congiunge piazza San Babila a largo Augusto ed occupa l'antica Cantarana di Porta Tosa, contrada tra il Verziere e San Babila. Viene comperato nel 1921 o 1922 da Senatore Borletti, a patto di lasciare nel palazzo Paolina Durini vita natural durante; viene restaurato sommariamente dall'architetto Piero Portaluppi tra il 1920 e il 1923 e, alla morte di Paolina nel 1925, viene venduto ai Caproni di Taliedo.

Dopo la morte di Gianni Caproni nel 1957 il palazzo venne affittato; nel 1963 ospitava il centro culturale Durini, voluto da Aldo Borletti, dotato di un teatro e di una biblioteca; dal 1997 al 2009 una parte di Palazzo Durini ha ospitato la sede e gli uffici dell'Inter.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Soggiornò a lungo anche nella sua villa di Merate avendo la commenda dell'abbazia di San Dionigi di quella località. Fonte:Storia di Milano – I Durini di Paolo Colussi.
  2. ^ AA.VV. "Libro d'oro della nobiltà italiana" Roma 2010-2014 Edizione XXIV vol.XXIX pag. 535-536.
  3. ^ V. Spreti, Enciclopedia Storico-nobiliare italiana, Milano 1928-1930, rist. Bologna, 1969; Consulta araldica del Regno d'Italia, Libro d'Oro della nobiltà italiana-Serie aggiornata, annate varie

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cristina Geddo, Collezionisti e mecenati a Milano tra Sei e Settecento: i Durini conti di Monza, in “Artes”, n. 9, 2001, pp. 41-124.
  • Cristina Geddo, Il cardinale Angelo Maria Durini (1725-1796). Un mecenate lombardo nell'Europa dei Lumi fra arte, lettere e diplomazia, Cinisello Balsamo, Silvana Editoriale, 2010 (parte I dedicata alla famiglia, pp. 23-91; parte II dedicata al cardinale, pp. 92-349, con genealogia Durini [1], fonti, bibliografia e indice dei nomi, pp. 23-28, 350-380) [2]
  • Cinzia Cremonini, Breve storia della famiglia Durini, banchieri milanesi, conti di Monza, tra mercatura, nobiltà e interessi culturali, in Le ville Mirabello e Mirabellino nel parco re di Monza, a cura di F. de Giacomi, Monza, Associazione Pro Monza 2006, pp. 12-31.
  • Cinzia Cremonini, Alle origini di un parco: il cenacolo cultur dei Durini nella Monza del Settecento, in Il parco della Villa Reale al bicentenario della Fondazione. Contributi, riflessioni, prospettive, a cura di L. S. Pelissetti, Monza, Comune di Monza, 2006, pp. 17-28.
  • Cinzia Cremonini, Durini conti di Monza, in Ead, Le vie della distinzione. Società, potere e cultura a Milano tra XV e XVIII secolo, Milano, EDUCatt, 2015 (prima ed. 2012), pp. 163-209.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Storia di famiglia Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia di famiglia