Via normale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

In alpinismo con la locuzione via normale si intende il percorso più facile per raggiungere la vetta di una montagna. Spesso, ma non sempre, si tratta della via seguita dai primi salitori.

Classificazione e importanza[modifica | modifica wikitesto]

La via normale si distingue da altri itinerari di difficoltà maggiori utilizzati per salire sulla vetta come direttissime, vie ferrate o vie d'arrampicata.

Comunemente per ogni monte di una certa importanza sono descritte una o più vie normali. La presenza di più vie normali è a volte dovuta non alla perfetta uniformità nella difficoltà delle vie ma alla scelta di punti di partenza per l'ascensione molto diversi tra loro perché, ad esempio, collocati in differenti vallate. Ad esempio per il Monte Bianco si parla di una via normale francese[1], che è evidentemente la via più facile con partenza dal versante francese della montagna, e di una via normale italiana.[2]

Talvolta la via normale non presenta alcuna difficoltà alpinistica, ma solamente escursionistiche; in altri casi le difficoltà possono anche essere considerevoli (come per esempio sulla normale del K2).

Spesso le normali sono la via d'accesso preferita dai collezionisti di cime, ovvero da quegli escursionisti o alpinisti interessati, più che alle difficoltà o alle caratteristiche insite negli itinerari di montagna, al fatto di completare l'ascensione a tutte le cime comprese nella lista di loro interesse.[3]

Nella letteratura alpinistica esistono varie raccolte di itinerari specificamente dedicate alle vie normali.[4][5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mont Blanc par l'arête des Bosses, Camptocamp, sito consultato il 23 marzo 2016
  2. ^ Mont Blanc par la voie du Pape, Camptocamp, sito consultato il 23 marzo 2016
  3. ^ 3000dolomiti.it, sito del Gruppo 3000 Dolomiti: www.3000dolomiti.it (consultato nel dicembre 2014)
  4. ^ Vie normali delle Dolomiti. Tra Brenta, Dolomiti di Sesto, Fanes e Schiara, Rudolf Wutscher, ed. Tappeiner, anno 2010
  5. ^ Il grande libro dei 4000. Vie normali e classiche, Marco Romelli, Valentino Cividini, ed. Idea Montagna, anno 2015
  6. ^ Pyrénées: De Gavarnie a Bielsa (voies normales et escalades faciles), Miguel Angulo, ed. Elkar, anno 1992

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna