Via delle Volte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°49′44.16″N 11°37′36.1″E / 44.828933°N 11.626694°E44.828933; 11.626694

Via delle Volte con il tipico acciottolato e gli archi

“Priva di marciapiedi, il ciottolato pieno di buche, la strada appariva anche più buia del solito. Mentre avanzavamo quasi a tentoni, e con l'unico aiuto, per dirigerci, della luce che usciva dai portoncini socchiusi dei bordelli, Malnate aveva attaccato come d'abitudine qualche strofa del Porta.”

Così la descrive Giorgio Bassani, nel suo capolavoro Il giardino dei Finzi-Contini.

Via delle Volte si trova nel centro medievale di Ferrara e prende il nome dai numerosi archi e passaggi sospesi che la attraversano.

La suggestiva fuga di archi risale soprattutto ai secoli XIII e XIV, ma il tracciato rettilineo della strada, che inizia ad ovest con via Capo delle Volte e si conclude ad est confluendo nella via Coperta (anche se oggi il percorso è interrotto), risale al più antico sviluppo urbano che costeggiava il Po di allora, prima che deviasse nel 1152. Un tempo non molto lontano era nota anche come la via delle prostitute, e alcuni detti popolari ancora vi fanno riferimento. Oggi tuttavia di questa sua antica funzione non è rimasto nulla, se non una certa atmosfera che ancora vi si respira. La via scorre parallela alle più moderne e trafficate via Ripagrande e via Carlo Mayr, ed a queste è unita da molti passaggi

Recentemente la via è stata restaurata in molti suoi tratti ed è pavimentata da un rustico acciottolato in pietre di fiume, tipico della città medievale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]