Vernon Walters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Vernon A. Walters)
Jump to navigation Jump to search
Vernon A. Walters

Vernon A. Walters (3 gennaio 191710 febbraio 2002) è stato un diplomatico e generale statunitense.

Fra i suoi incarichi più importanti, si ricordano i seguenti: dal 1972 al 1976 fu Deputy Director della Central Intelligence Agency, dal 1985 al 1989 fu rappresentante permanente alle Nazioni Unite, dal 1989 to 1991 fu ambasciatore degli Stati Uniti presso la Repubblica Federale di Germania durante la decisiva fase della riunificazione tedesca. Nell'Esercito degli Stati Uniti, Walters raggiunse il grado di tenente generale, ed è un membro della "Military Intelligence Hall of Fame".

Nel 2002, la televisione francese realizzò un documentario su Stanley Kubrick, ed il suo possibile coinvolgimento nella realizzazione di quello che, secondo la teoria del complotto lunare, sarebbe il falso allunaggio. In questo documentario vengono intervistati diversi importanti esponenti dei servizi segreti, tra cui lo stesso Walters, che accettò (come si vede alla fine della puntata) di rivelare la verità ed i dettagli circa la misteriosa ed improvvisa morte del regista, a patto che le telecamere fossero spente; le motivazioni di Walters, visibilmente scosso, furono "Non mi state riprendendo vero? Perché potrebbe costare la vita a qualcuno" (su Youtube è presente l'intero documentario, in cui è possibile vedere anche questa sequenza). Il generale propose così di continuare l'intervista, in cui avrebbe rivelato la verità su Kubrick, l'indomani, ma morì improvvisamente durante la notte (ufficialmente per cause naturali, benché da testimonianze risulta che fosse in ottima salute). Questo fatto incrementò non poco le teorie del complotto.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia Presidenziale della Libertà - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Presidenziale della Libertà
— 1991
Gran Croce al Merito dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce al Merito dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN110906073 · ISNI (EN0000 0000 8177 098X · LCCN (ENn78000486 · GND (DE119011050 · BNF (FRcb126458419 (data)