Uranocircite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uranocircite
Uranocircite-64422.jpg
Classificazione Strunz VII/E.01-110
Formula chimica Ba(UO2)2(PO4)2·12(H2O)
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino tetragonale
Classe di simmetria  
Parametri di cella a = 7.01, c = 20.46, Z = 2; V = 1,005.41 Den(Calc)= 3.58
Gruppo puntuale 4/m 2/m 2/m
Gruppo spaziale P 4/nnc
Proprietà fisiche
Densità 3,53 g/cm³
Durezza (Mohs) 2-2,5
Sfaldatura perfetta secondo {001}, distinta secondo {100}
Frattura il minerale è flessibile
Colore giallo, verde grigiastro
Lucentezza perlaceo
Opacità trasparente
Striscio giallo chiaro
Diffusione raro
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La uranocircite è un minerale radioattivo, chimicamente un fosfato complesso di bario e uranile.

Abito cristallino[modifica | modifica sorgente]

Tabulare.[1]

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

Nei giacimenti di uranio ricchi di composti di bario.[2]

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica sorgente]

In cristalli tabulari quadrati[2] o in aggregati a libro di cristalli lamellari. Presenta una intensa fluorescenza giallo-verde ai raggi ultravioletti.

Luoghi di ritrovamento[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Info dal sito di webmineral.com
  2. ^ a b c d Carlo Maria Gramaccioli, Uranocircite in I minerali dalla A alla Z vol III pag. 616, Alberto Peruzzo editore (1988), Milano
mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia