Università di Calcutta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Università di Calcutta
University of Calcutta; bengalese কলিকাতা বিশ্ববিদ্যালয়; hindi कोलकाता विश्वविद्यालय
Ubicazione
StatoBandiera dell'India India
CittàKolkata
Dati generali
SoprannomeCalcutta University (CU)
MottoAdvancement of Learning
Fondazione24 gennaio 1857
FondatoreCharles Canning
Tipostatale
Studenti17 881 (2023)[1]
Dipendenti1 255 (2023)[1]
AffiliazioniUniversity Grants Commission, Association of Indian Universities, Associazione delle Università del Commonwealth, All India Council for Technical Education e Bar Council of India
Mappa di localizzazione
Map
Sito web

L'Università di Calcutta (in inglese: University of Calcutta; in bengalese: কলিকাতা বিশ্ববিদ্যালয়; in hindi: कोलकाता विश्वविद्यालय) è un'università degli studi statale indiana con sede a Kolkata, nello stato indiano del Bengala occidentale. Fondata nel 1857, è stata la prima università di tipo occidentale creata ufficialmente nell'India britannica; all'inizio del XXI secolo ha riunito un gran numero di "college" sparsi dentro e fuori la città[2].

L'istituzione fu fondata nel 1857 nel College Street di Calcutta, dove erano presenti già due istituti superiori, il Sanskrit College (aperto nel 1827) e l'Hindu College (1837), su un terreno di proprietà di Maheshwar Singh Bahadur, Maharaja di Darbhanga. Il fondatore, Charles Canning, I conte Canning, era all'epoca governatore generale dell'India. A Calcutta era già stato fondato il Fort William College, importante centro di studi aperto nel 1800 ma chiuso nel 1854. L'organo decisionale dell'università, previsto nell'atto di fondazione divenuto effettivo il 24 gennaio 1857, era formato da un senato di 41 membri. Al momento della sua creazione, il bacino di utenza dell'università si estendeva da Lahore a Rangoon e allo Sri Lanka; il bacino dell'università di Calcutta era pertanto il più vasto di tutte le università indiane. Primo cancelliere dell'università fu Charles Canning e primo vicecancelliere James William Colvile, un magistrato del Judicial Committee of the Privy Council (JCPC)[2].

Modellata sull'Università di Londra, inizialmente nell'Università di Calcutta non veniva impartito alcun insegnamento; l'università aveva tuttavia l'autorità di esaminare e di rilasciare diplomi per i vari college dell'India settentrionale. Dal 1904 ha aggiunto, a queste funzioni di vigilanza, l'insegnamento impartito in lingua inglese. Dagli anni settanta del '900 l'Università di Calcutta controlla direttamente tredici college, oltre a 150 college affiliati e sedici facoltà per corsi post-laurea[3]

Joddu Nath Bose e Bankim Chandra Chattopadhyay furono i primi due laureati (nel 1858); Kadambini Ganguly e Chandramukhi Basu furono le prime due laureate (nel 1882). Primo vicecancelliere indiano dell'università fu Gooroodas Banerjee (nel 1890)[4].

Dipartimenti e centri

[modifica | modifica wikitesto]
  • Agricoltura[5]
  • Arti[5]
  • Commercio, Affari Sociali e Gestione aziendale[5]
  • Scienze della Formazione, Giornalismo e Biblioteconomia[5]
  • Ingegneria e Tecnologia[5]
  • Belle arti, Musica e Scienze domestiche[5]
  • Giurisprudenza[5]
  • Scienze[5]
  • Centri per le Risorse umane e lo Sviluppo[5]

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN138271792 · ISNI (EN0000 0001 0664 9773 · LCCN (ENn79141198 · GND (DE1010812-9 · BNF (FRcb12435612m (data) · J9U (ENHE987007269218205171 · WorldCat Identities (ENlccn-n79141198