Umberto Vittorio Cavassa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Umberto Vittorio Cavassa (Massa, 2 settembre 1890Chiavari, 7 giugno 1972) è stato un giornalista italiano, direttore di quotidiani.

Stabilitosi a Chiavari nel 1902, città della quale è anche cittadino onorario, dopo gli studi classici e la laurea in giurisprudenza, entrò nel giornalismo nel 1924. Per breve tempo fu redattore de Il Giornale d'Italia, poi entrò a far parte de Il Lavoro di Genova, del quale nel 1943 divenne direttore. Dopo la guerra fu direttore de Il Secolo XIX tra il giugno del 1946 e il dicembre 1968.
È anche noto per aver scritto alcuni romanzi, come I giorni di Casimiro (1948), Gente diversa (1956) e La gloria che passò (1961)[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chiavari: Personaggi Storici, su terrediportofino.eu. URL consultato il 9 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2012).
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie