Tulameenite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tulameenite
Classificazione Strunz (ed. 10[1])1.AG.40[1]
Formula chimica(Cu,Fe)Pt[2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinodimetrico[2]
Sistema cristallinotetragonale[2][3]
Classe di simmetriaditetragonale dipiramidale[2]
Parametri di cellaa=2,7477(4) Å, c=3,5870(8) Å[2]
Gruppo puntuale4/m 2/m 2/m[2]
Gruppo spazialeP 4/mmm[2]
Proprietà fisiche
Densità misurata14,9[3] g/cm³
Densità calcolata15,6[3] g/cm³
Durezza (Mohs)5[1]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La tulameenite è un minerale descritto riconosciuto dall'IMA nel 1973 in base ad una scoperta avvenuta nei pressi dei fiumi Tulameen e Similkameen nella Columbia Britannica, Canada. Il nome è stato attribuito in base alla località di ritrovamento. La tulameenite è composta principalmente da platino, ferro e rame con piccole quantità di iridio in sostituzione del platino e piccole quantità di nichel in sostituzione del ferro e del rame; sono state rilevate anche piccole quantità di antimonio. Il minerale è fortemente magnetico[3].

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La tulameenite è stata scoperta sotto forma di di aree irregolari di piccola dimensione, di granuli liberi oppure con varie inclusioni[3].

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

La tulameenite è stata scoperta nel concentrato di depositi alluvionali ricchi di platino associata con platino ricco di ferro a simmetrica cubica[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Tulameenite mineral information and data — mindat.org, su mindat.org. URL consultato il 24 settembre 2014.
  2. ^ a b c d e f g (EN) Peter Bayliss, Revised unit cell dimensions, space group, and chemical formula of some metallic minerals (PDF), in The Canadian Mineralogist, vol. 28, 1990, pp. 751-755. URL consultato il 24 settembre 2014.
  3. ^ a b c d e f (EN) Louis J. Cabri, Dalton R. Owens e J. H. Gilles Laflamme, Tulameenite, a new platinum-iron-copper mineral from placers in the Tulameen River area, British Columbia (PDF), in The Canadian Mineralogist, vol. 12, 1973, pp. 21-25. URL consultato il 24 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia