Toussaint Gelton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Toussaint Gelton (1630Copenaghen, 10 settembre 1680) è stato un pittore e mercante d'arte olandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si conosce poco della vita di quest'artista: non è noto nemmeno il luogo di nascita e la data relativa è incerta, compresa tra il 1620 e il 1640. Le prime notizie pervenute riguardano la sua presenza in Svezia intorno al 1658, dove eseguì opere commissionate dal re Carlo X e dal conte Magnus Gabriel de la Gardie[1].

Nel 1659 si trasferì all'Aia, dove entrò a far parte della locale Corporazione di San Luca[1]. Dal 1663 al 1673 fu di nuovo in Svezia, dove lavorò per parecchi clienti del posto[1].

Ritornato in Danimarca nel 1673, divenne pittore presso la corte danese[1] del re Cristiano V[2] e dal 1675 al 1677, in Germania, dipinse ritratti di membri della famiglia reale danese[1]. In seguito trascorse vari brevi periodi ad Amsterdam[1].

Dipinse principalmente soggetti di genere e ritratti, ma anche paesaggi in collaborazione con altri artisti, come Pontius de la Gardie[1]. Il suo stile si rifà a quello di Cornelis van Poelenburch, addirittura risultano sue copie da opere del Poelenburch[2].

Fu suo seguace Wilcken Riboldt[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Ritratto a busto di Carlo X Gustavo, 47 x 37 cm, firmato, 1650, Stoccolma[3]
  • Ritratto a busto di Maria Eufrosina, sorella di Carlo X Gustavo e moglie del conte Magnus Gabriel de la Gardie, 34 x 27 cm, firmato, 1650, Stoccolma[3]
  • La crocifissione, olio su rame, 38,5 x 33,2 cm, firmato[4]
  • Diana e le sue ninfe, olio su tavola, 27 x 34 cm[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN95877642 · ULAN: (EN500031806