Torrone di Jijona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torrone di Jijona
Turrón de Jijona (Mallorquina).jpg
Origini
Luogo d'origineSpagna Spagna
RegioneJijona
DiffusioneSpagna
Dettagli
Categoriadolce
RiconoscimentoI.G.P.
Ingredienti principali
  • Mandorle
  • Miele
 

Il torrone di Jijona è un torrone tipico della provincia di Alicante, in particolare della città di Jijona[1], composto da mandorle tritate e miele.

Esiste un organismo, chiamato Consejo Regulador de Jijona y Turrón de Alicante, che è incaricato di verificare che vengano soddisfatti tutti i requisiti perché il torrone possa essere considerato prodotto IGP (indicazione geografica protetta)[2].

Si consuma in tutti i periodi dell'anno, ma è particolarmente diffuso durante l'epoca natalizia in tutta la nazione spagnola.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le mandorle sono il suo ingrediente principale (anche se in proporzioni minori rispetto al torrone di Alicante)[1].

Si ottiene a partire da una miscela di mandorle tostate mescolate con albume d'uovo e miele. Questa miscela viene tritata in mulini speciali fino a diventare una massa fluida uniforme; questa massa viene cucinata nuovamente in pentole chiamate "boixets". Mediante il movimento del "boix" si ottiene una miscela omogenea e si finisce versandola in alcuni stampi. Si lascia raffreddare fino ad ottenere il torrone ultimato (sono necessarie almeno 24 ore perché le mandorle liberino il loro olio).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Manuel Muncharaz Pou, El almendro: manual técnico, Castellón, Mundi-Prensa Libros, p. 81.
  2. ^ Regolamento 23/04/96 (BOE), articolo 11

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina