Toilette memoria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Toilette memoria
album in studio
ArtistaMoltheni
Pubblicazione2006
Durata47:53
Dischi1
Tracce13
GenereRock alternativo
EtichettaLa Tempesta/Venus
ProduttoreSalvatore Russo
Registrazione2006, Alpha Dept. Studio (Bologna), HenHouse (Albino)
Moltheni - cronologia
Album precedente
(2006)
Album successivo
(2007)

Toilette memoria è il quarto album del cantautore italiano Moltheni, pubblicato nel 2006 da La Tempesta e distribuito da Venus.

L'album è stato registrato e missato nell'estate del 2006 all'Alpha Dept. Studio di Bologna, eccetto l'ultima traccia Cavalli sciolti del nord registrata, missata e masterizzata da Alberto Ferrari e Luca Ferrari dei Verdena nel loro studio di Albino, l'HenHouse.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Come da note di copertina, l'album è composto da "tredici brani attraverso le sanguinose e infinite pianure dell'amore", le canzoni si snodano tra dolci ballate intime e quasi del tutto acustiche (Bufalo, L'amore d'alloro), atmosfere vagamente psichedeliche (Io, Eternamente, nell'illusione di te, Sento che sta per succedermi qualcosa, Nella mia bocca, Cavalli sciolti del nord), brani strumentali intriganti (Requiem per la repubblica italiana, Deserto Biondo), momenti pop e addirittura quasi beat (L'Età Migliore, Minerva). Da notare in particolare il brano Nel futuro potere del legno, contenuto in una versione differente nel precedente Splendore Terrore, per la sua carica emotiva quasi magica; dedicato all'amico Francesco Virlinzi scomparso prematuramente ; Virlinzi è stato un personaggio chiave della vita artistica dell'autore, in quanto lo ha lanciato sul mercato nel 1999 producendo il suo primo lavoro Natura in Replay. Gli arrangiamenti si avvalgono di strumentazioni tipicamente vintage che caratterizzano gran parte della produzione del cantautore, come il piano elettrico wurlitzer o l'organo hammond; inoltre la veste dei brani è quasi prevalentemente acustica, con l'accompagnamento assiduo della chitarra acustica e rarissimi interventi di chitarra elettrica. Un maggiore sviluppo della parte musicale la si può trovare nella particolarissima strumentale Deserto Biondo, dove l'arrangiamento si arricchisce con l'utilizzo del vibrafono della lap steel.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sulla rivista Il Mucchio Selvaggio Federico Guglielmi ha scritto: «la sua prova globalmente più significativa, scrollandosi in parte di dosso quei pur intriganti eccessi di rarefazione e scoramento che rendevano un po' ostico il precedente Splendore terrore del 2004.»[1]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Umberto Giardini.

  1. Io – 2:34
  2. L'età migliore – 3:04
  3. Eternamente, nell'illusione di te – 5:09
  4. Requiem per la repubblica italiana – 3:06
  5. Bufalo – 4:00
  6. L'amore d'alloro – 3:01
  7. Minerva – 3:20
  8. Deserto biondo – 5:08
  9. Sento che sta per succedermi qualcosa – 2:46
  10. Nel futuro potere del legno – 4:04
  11. Nella mia bocca – 3:04
  12. L'alba, la notte e l'inferno – 3:28
  13. Cavalli sciolti del nord – 5:09

Durata totale: 47:53

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Federico Guglielmi, Moltheni Toilette memoria [collegamento interrotto], in Il Mucchio Selvaggio, n°627, ottobre 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock