Tito Okello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tito Okello

Presidente dell'Uganda
Presidente del Consiglio militare
Durata mandato 29 luglio 1985 –
26 gennaio 1986
Predecessore Bazilio Olara-Okello
Successore Yoweri Museveni

Dati generali
Partito politico Militare/UNLA
Tito Lutwa Okello
1914 – 3 giugno 1996 (81-82 anni)
Nato aNam Okora
Morto aKampala
Dati militari
Paese servitoFlag of the United Kingdom.svg Regno Unito
Flag of Uganda.svg Uganda
Forza armataBritish Army
Esercito ugandese
Uganda National Liberation Army
UnitàKing's African Rifles
Anni di servizio1940-1986
GradoGenerale
GuerreGuerra ugandese-tanzaniana
CampagneCampagna dell'Africa Orientale Italiana
Altre carichepolitico
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Tito Lutwa Okello (Nam Okora, 1914Kampala, 3 giugno 1996) è stato un politico e generale ugandese.

È stato Presidente dell'Uganda dal luglio 1985 al gennaio 1986, come Presidente del consiglio militare.[1]

Nel luglio 1985 estromise tramite un colpo di Stato l'allora Presidente Milton Obote. Dopo che fu a sua volta estromesso dal potere dall'esercito di resistenza nazionale (NRA) guidate da Yoweri Museveni, andò in esilio in Kenya, dove rimase fino al 1993. Morì a Kampala nel giugno 1996.[2]

Il figlio Henry Oryem Okello è attualmente Ministro degli esteri dell'Uganda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ uganda, rulers.org
  2. ^ Tito Okello: The President who was kept on his toes Archiviato il 16 febbraio 2015 in Internet Archive., newvision.co.ug

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie