Tito Okello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tito Okello

Presidente dell'Uganda
Presidente del Consiglio militare
Durata mandato 29 luglio 1985 –
26 gennaio 1986
Predecessore Bazilio Olara-Okello
Successore Yoweri Museveni

Dati generali
Partito politico Militare/UNLA
Tito Lutwa Okello
1914 – 3 giugno 1996 (81-82 anni)
Nato aNam Okora
Morto aKampala
Dati militari
Paese servitoRegno Unito Regno Unito
Uganda Uganda
Forza armataBritish Army
Esercito ugandese
Uganda National Liberation Army
UnitàKing's African Rifles
Anni di servizio1940-1986
GradoGenerale
GuerreGuerra ugandese-tanzaniana
CampagneCampagna dell'Africa Orientale Italiana
Altre carichepolitico
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Tito Lutwa Okello (Nam Okora, 1914Kampala, 3 giugno 1996) è stato un politico e generale ugandese.

È stato Presidente dell'Uganda dal luglio 1985 al gennaio 1986, come Presidente del consiglio militare.[1]

Nel luglio 1985 estromise tramite un colpo di Stato l'allora Presidente Milton Obote. Dopo che fu a sua volta estromesso dal potere dall'esercito di resistenza nazionale (NRA) guidate da Yoweri Museveni, andò in esilio in Kenya, dove rimase fino al 1993. Morì a Kampala nel giugno 1996.[2]

Il figlio Henry Oryem Okello è attualmente Ministro degli esteri dell'Uganda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ uganda, rulers.org
  2. ^ Tito Okello: The President who was kept on his toes Archiviato il 16 febbraio 2015 in Internet Archive., newvision.co.ug

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie