Tigre Bianca (costellazione cinese)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Raffigurazione scultorea della Tigre Bianca dell'Ovest

La Tigre Bianca è uno dei quattro simboli delle costellazioni cinesi. Chiamata anche Tigre Bianca dell'Ovest (Cinese:西方白虎, pinyin:xī fāng bái hǔ), ed è nota come Byakko in Giappone, Baekho in Corea e Bạch Hổ in Vietnam. Rappresenta l'occidente e la stagione autunnale.

Le sette dimore della Tigre Bianca[modifica | modifica sorgente]

Come per gli altri quattro simboli, anche la Tigre Bianca corrisponde a sette "case" (Xiu), o posizioni, della luna.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Durante la dinastia Han, la popolazione credeva che la tigre fosse il re di tutti gli animali. La leggenda narra che quando una tigre raggiungeva i 500 anni di età la sua coda prendeva una colorazione bianca. In questo modo, la tigre bianca è diventata una specie di creatura mitologica. Si diceva che la tigre bianca sarebbe apparsa solo quando l'imperatore avesse stabilito un regno di virtù assoluta, o se ci fosse stata la pace in tutto il mondo. Il colore bianco per i cinesi nel Wu Xing (cinque elementi) rappresenta anche l'Occidente, così la Tigre Bianca è diventata il mitologico guardiano dell'ovest.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Tigre Bianca dell'Ovest gol.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni