La suora bianca (film 1923)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da The White Sister (film 1923))
La suora bianca
Poster The White Sister Henry King 1923.jpg
Titolo originale The White Sister
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1923
Durata 143 min
Dati tecnici B/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Genere drammatico, sentimentale
Regia Henry King
Soggetto dal romanzo di Francis Marion Crawford
Sceneggiatura George V. Hobart e Charles E. Whittaker
Will M. Ritchey e Don Bartlett (didascalie)
Produttore Henry King
Casa di produzione Inspiration Pictures
Fotografia Roy F. Overbaugh (con il nome Roy Overbaugh)
Montaggio W. Duncan Mansfield (con il nome Duncan Mansfield)
Musiche Joseph Carl Breil
Scenografia Robert M. Haas
Interpreti e personaggi

La suora bianca (The White Sister) è un film muto del 1923 diretto da Henry King.

Il soggetto è tratto dal romanzo di Francis Marion Crawford che era già stato portato sullo schermo nel 1915 sempre con il titolo The White Sister in una versione diretta da Fred E. Wright e interpretata da Viola Allen.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lillian Gish e J. Barney Sherry

Erede di una grande proprietà, Angela Chiaramonte, dopo la morte del padre, perde tutto per le trame della sorellastra, la marchesa di Mola, che distrugge il testamento del principe. Giovanni Severini, il fidanzato di Angela, parte per la guerra in Africa, promettendole di sposarla al suo ritorno. Poco tempo dopo, però, in Italia giunge la notizia della morte di Severini e Angela entra in convento.

In realtà, Giovanni non è morto, ma è stato fatto prigioniero. Riuscito a fuggire, ritorna in patria e ritrova la fidanzata. Ma lei, alla sua richiesta di lasciare il convento, decide di non rinunciare ai voti. Lui troverà la morte aiutando la popolazione durante un'eruzione del Vesuvio.

Diverse versioni[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dall'Inspiration Pictures, basato sul romanzo omonimo di F. Marion Crawford pubblicato a New York nel 1909 e dal lavoro teatrale dallo stesso titolo di Walter Hackett e F. Marion Crawford andato in scena a Broadway il 27 settembre 1909[1]. Venne girato in Italia, nel Lazio, in Campania, a Roma, Sorrento, Tivoli e nell'isola di Capri[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Metro Pictures Corporation, il film fu presentato in prima a New York il 5 settembre 1923[1] al 44th Street Theatre. La durata del film fu ridotta per una seconda proiezione nel febbraio 1924. Un ulteriore taglio lo portò a dieci rulli per l'uscita nelle sale in aprile. La prima ufficiale fu tenuta il 20 aprile 1924 al Capitol Theatre di New York[3].

Copia della pellicola è conservata negli archivi del Museum of Modern Art[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Jerry Vermilye, The Films of the Twenties, Citadel Press, 1985 - ISBN 0-8065-0960-0
  • (EN) Henry King Director - From Silent to 'Scope, Directors Guild of America Publication, 1995 - ISBN 1-882766-03-2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema