La storia di Oblio nel paese degli uomini con la testa a punta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da The Point!)
La storia di Oblio nel paese degli uomini con la testa a punta
Titolo originale The Point!
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1971
Durata 74 min
Genere animazione
Regia Fred Wolf
Soggetto Harry Nilsson, Carole Beers, Fred Wolf
Sceneggiatura Norm Lenzer
Produttore Jerry D. Good, Larry Gordon, Harry Nilsson, Fred Wolf, Jimmy T. Murakami
Casa di produzione Murakami-Wolf-Swenson, Murakami-Wolf Productions
Distribuzione (Italia) Rai Radiotelevisione Italiana, 1973
Musiche Harry Nilsson
Animatori Fred Wolf
Doppiatori originali

La storia di Oblio nel paese degli uomini con la testa a punta (The Point!) è una film d'animazione statunitense del 1971, diretto da Fred Wolf ed ideato da Harry Nilsson.

Tratta di un ragazzino chiamato Oblio, unica persona nata con la testa rotonda nel Villaggio a Punta, dove, per legge, tutto e tutti devono avere una punta. Da questo tema sono stati tratti, oltre al film di animazione, un album ed una commedia musicale, ognuno con le canzoni e le musiche scritte appositamente da Nilsson.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un giorno, nel Paese degli Uomini con la Testa a Punta, dove tutto e qualsiasi cosa ha una punta, anche le teste delle persone, nasce un ragazzino con la testa rotonda, cui viene dato il nome di Oblio. Egli porta sempre un cappello a punta, per rendere meno evidente la propria diversità, e si accompagna al fido cagnolino Freccia (Arrow nell'originale), l'unico abitante del Paese che gli mostri un'amicizia incondizionata. Oblio è comunque accettato nel villaggio, a dispetto della sua diversità, fino al giorno in cui il figlio del malvagio Conte, sconfitto da Oblio in una gara di Lancio del Triangolo (lo sport locale più popolare), induce il padre a far cacciare il rivale dal Paese.

Oblio viene così esiliato nella Foresta senza Punta, assieme al cagnolino Freccia, scoprendo ben presto che nella Foresta, in realtà ricchissima di elementi a punta, vivono curiose creature, come le pericolose Api Giganti, l'enigmatico Uomo a Punta, il saggio Uomo Roccia, o le Fat Sisters, dolcissime ballerine sovrappeso, tutti allegorie della forza e delle paure che accompagnano l'individuo dalla nascita, per tutta la vita.

Al suo ritorno al Paese, Oblio incontra il Re e il popolo, e racconta la sua avventura, l'esperienza e la conoscenza acquisita: viene così acclamato come un eroe, facendo infuriare il Conte che tenta di farlo cacciare nuovamente dal Paese. Ma questa volta, un risvolto inatteso cambia inaspettatamente le sorti della vicenda.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Harry Nilsson disse, riguardo alla sua ispirazione di The Point, "Ero sotto l'effetto dell'LSD, e stavo guardando degli alberi, e realizzai all'improvviso che tutti terminavano a punta, e lo stesso i rami, e le case , e dissi tra me e me: "Oh, tutto ha una punta, e se non ce l'ha, potrebbe averne una.[1]

Il film di animazione fu mandato in onda per la prima volta il 2 febbraio 1971 dalla ABC come Film della settimana. Fu diretto dall'esperto di film di animazione Fred Wolf e prodotto dalla Murakami-Wolf Films in associazione con la Nilsson House Music. Nella prima versione la voce narrante era quella dell'attore Dustin Hoffman, ma per ragioni contrattuali [senza fonte] le messe in onda successive dovettero essere ri-registrate con la voce dell'attore Alan Barzman e per le versioni VHS and DVD con quella di Ringo Starr. Un'altra versione degli anni ottanta per la televisione via cavo utilizzò la narrazione di Alan Thicke.

Nel 1973 la RAI Radiotelevisione Italiana ha mandato in onda una versione del film doppiata in italiano.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alan Jacobson, What's The Point? The Legendary 1971 Animated Feature on DVD, in Bright Lights Film Journal, nº 44, maggio 2004, ISSN 0147-4049.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Strong, Martin C. (2006). The Essential Rock Discography. Edinburgh, UK: Canongate. p. 758. ISBN 978-184195-827-9.
  • Graff, Gary; Durchholz, Daniel (eds) (1999). MusicHound Rock: The Essential Album Guide. Farmington Hills, MI: Visible Ink Press. p. 815. ISBN 1-57859-061-2.
  • Slide, Anthony (1991). The Television Industry: A Historical Dictionary. Greenwood Press. p. 181. ISBN 0-313-25634-9. Retrieved 2010-09-10.
  • Jacobson, Alan (maggio 2004). "What's The Point? The Legendary 1971 Animated Feature on DVD". Bright Lights Film Journal (44). ISSN 0147-4049.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema