La valanga (film 1919 Fitzmaurice)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da The Avalanche (film 1919))
La valanga
Elsie Ferguson 1919.jpg
Pubblicità del film (1919)
Titolo originale The Avalanche
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1919
Durata 50 min
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere drammatico
Regia George Fitzmaurice

William J. Scully (aiuto regista)

Soggetto dal romanzo The Avalanche: A Mystery Story di Gertrude Atherton
Sceneggiatura Ouida Bergère
Produttore Adolph Zukor (presentatore)
Casa di produzione Famous Players-Lasky Corporation
Scenografia George Fitzmaurice
Costumi Callot
Interpreti e personaggi

La valanga (The Avalanche) è un film muto del 1919 diretto da George Fitzmaurice che appare nel cast in un piccolo ruolo non accreditato, firmando anche le scenografie.

La sceneggiatura, tratta dal romanzo The Avalanche: A Mystery Story di Gertrude Atherton, è firmata da Ouida Bergère, collaboratrice abituale e moglie di Fitzmaurice.

È il primo dei cinque film diretti da Fitzmaurice che hanno come protagonista la famosa attrice teatrale Elsie Ferguson che qui ricopre il doppio ruolo di madame Delano e della figlia Helene.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo che il padre, proprietario di una casa da gioco in Spagna, viene ucciso e che suo marito, giocatore incallito, si è suicidato, Chichita prende la sua bambina e l'abbandona in un convento. Là, la piccola Helene verrà allevata dalle suore fin quando, quindici anni dopo, ormai cresciuta, la ragazza scapperà dal convento.

Fuggita dalle suore, conosce e si sposa con lo scrittore Price Ruyler, un romanziere. Presto la vita domestica annoia la giovane sposa che, a New York, si lascia affascinare dalla vita notturna della metropoli e dalle sue case da gioco. Una di queste appartiene a Nick Delano, il secondo marito di Chichita. Helene, presa dal demone del gioco, subisce pesanti perdite. Cerca di coprirle con i suoi gioielli, rubando anche i soldi dal portafoglio del marito, ma non riesce a pagare il debito.

Sua madre, che l'ha riconosciuta, vuole aiutarla ma Delano, scoperto il legame che lega le due donne, telefona a Price. Helene lotta con Delano che cade incidentalmente dal balcone e muore. Per proteggere la figlia, la signora Delano si accusa della morte del marito e, in carcere, si avvelena.

Anni dopo, seduta davanti a un caminetto acceso, Helene ricama tranquillamente mentre Price l'abbraccia con affetto.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla Famous Players-Lasky Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Famous Players-Lasky Corporation e Artcraft Pictures Corporation, il film - presentato da Adolph Zukor - uscì nelle sale cinematografiche USA il 29 giugno 1919.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Venne distribuito in Italia dalla Papillon nel 1922.

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press 1988 ISBN 0-520-06301-5

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema