Terje Bakken

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valfar
Nazionalità Norvegia Norvegia
Genere Viking metal
Black metal
Folk metal
Periodo di attività 1994-2004
Album pubblicati 4 + 2 demo
Studio 4
Live 0
Raccolte 0

Terje Bakken, meglio conosciuto come Valfar (Sogndal, 3 settembre 1978Reppastølen, 14 gennaio 2004), è stato un musicista norvegese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato il fondatore della band black/folk/viking metal Windir, nata come suo progetto one-man-band (oltre a cantare suonava anche fisarmonica, chitarra, basso e tastiere fino al 1999, anno in cui è stato affiancato dai musicisti della band Ulcus). Terje è nato e cresciuto in Sogndal e di ciò ne andava molto fiero,si può chiaramente notare l'importanza di Sogndal nei suoi testi. Terje decise di formare i Windir in una band completa mentre frequentava il college,con alcuni dei suoi compagni di classe che sarebbero diventati i membri della band. Valfar originariamente cantava i lyrics delle sue canzoni in Sognamål,un dialetto norvegese ma eventualmente ha cambiato in inglese in un tentativo di appellarsi ad un pubblico più ampio. Nonostante il suo stile vocale,Valfar non relazionava la sua musica con il black metal,probabilmente a causa di come la scena black metal ha agito ed è stata stereotipata.Lui invece ha soprannominato lo stile musicale dei Windir come "Sognametal". Altre band che presentano un suono Sognametal sono Cor Scorpii, Vreid, Feigd, Mistur e Sigtyr.

Il 14 gennaio 2004, incamminatosi verso casa dopo esser stato a trovare i genitori a Fagereggi, non farà più ritorno. Valfar si ritrova coinvolto in una tempesta di neve e viene trovato morto per ipotermia a Reppastølen il 17 gennaio,[1] in una vallata vicino alla sua città natale Sogndal; il decesso avvenne approssimativamente tra il 14 e il 16 gennaio.
Fu sepolto il 27 gennaio alla chiesa Stedje.[2]

Nel settembre 2004 uscì l'album Valfar, ein Windir, raccolta dedicata alla sua memoria.

Discografia con i Windir[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]