Teodoro Belleo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Teodoro Belleo (Ragusa, 1540Padova, 1600) è stato un medico italiano.

Fratello di Carlo Belleo, fu professore di medicina a Palermo, Bologna e infine a Padova. Pubblicò l'opera In Hippocratis coi Aphorismos Commentarium primum (Panhormi, apud Ioannem Mattheum Mayda, 1571). Con Giovanni Filippo Ingrassia, è considerato uno degli innovatori dell'arte medica in Sicilia, e, pur con i limiti segnalati dagli studiosi[1], tra i primi a sperimentare le osservazioni autoptiche (un suo De Observationibus rimase inedito).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le opere di Carlo e Teodoro Belleo, a cura di Mario Pavone, ristampa anastatica, Ragusa, COOP. CI.DI.BI., 1992; Dollo Di Corrado, Filosofia e medicina in Sicilia, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2005
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie