Telefon Tel Aviv

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Telefon Tel Aviv
Telefon Tel Aviv (Seattle 2006).jpg
Telefon Tel Aviv, Joshua e Cooper in concerto a Seattle (settembre 2006)
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Musica elettronica
Intelligent dance music
Musica d'ambiente
Glitch
Periodo di attività 1999 – in attività
Sito web

Telefon Tel Aviv è un gruppo di musica elettronica (trasferitosi a Chicago nel 2001) formato da Charles W. Cooper e Joshua Eustis, che diventerà l'unico membro effettivo dopo la morte di Cooper nel 2009.

Conosciuto già in precedenza per lavori che si possono definire idm, viene conosciuto principalmente per il suo terzo album Immolate Yourself, e per vari Remix o collaborazioni con Nine Inch Nails, Apparat e Barbara Morgenstern.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Formato nel 1999 da Charles W. Cooper e Joshua Eustis, il gruppo ha pubblicato il primo album, Fahrenheit Fair Enough, nel 2001 attraverso Rave Reviews, ricevendo buoni consensi dalla critica.

Nel 2002 viene rilasciato un EP, Immediate Action#8 EP, per l'etichetta Hefty Records.

Nel 2004, viene rilasciato il loro secondo album, Map of What Is Effortless, con la collaborazione di Damon Aaron e Lindsay Anderson, nel ruolo di cantanti.

Nel 2007 viene pubblicata una compilation, Remixes Compiled, contenente i vari Remix rilasciati negli anni.

Il 26 gennaio 2009, viene rilasciato per l'etichetta BPitch Control il terzo album ufficiale, Immolate Yourself, che riceverà voti favorevoli dalla critica, raggiungendo la #17 posizione nella classifica "Top Electronic Albums chart".[1]

Morte di Cooper e collaborazioni soliste[modifica | modifica wikitesto]

Joshua Eustis e Fredo Nogueira a Trento (giugno 2009)

Il 22 gennaio 2009, Joshua Eustis annuncia su MySpace la morte del compagno Charles W. Cooper avvenuta per cause misteriose. Charles risultò disperso dal 21 Gennaio, e il suo corpo venne ritrovato il giorno dopo.[2][3]

Il 27 di Gennaio, Eustis annuncerà l'intenzione di bloccare, sino a data da destinarsi, il progetto Telefon tel Aviv, una volta concluso il tour promozionale di Immolate Yourself.[4]

In Luglio 22 del 2009, Eustis posterà, nella pagina ufficiale MySpace del gruppo, delle precisazioni riguardo le voci sulla morte di Charles, precisando che dopo i risultati di tre autopsie sono state escluse le ipotesi di suicidio, a favore di una possibile causa di intossicazione da mix di farmaci e alcool.[5]

In sostituzione di Cooper, verrà scelto Fredo Nogueira, amico di lunga data dei Telefon Tel Aviv e coautore di alcuni pezzi, che accompagnerà Erustis sino alla conclusione del Tour.[6]

Joshua Eustis, in esibizione al Chicago's Wicker Park Arts.

Dal 2011 in poi, Eustis si dedica alla vari progetti solisti e collaborazioni. Nel Marzo 2012, menziona nel suo account Twitter lo sviluppo di nuovo materiale per i Telefon Tel Aviv che verrà rilasciato in futuro, mentre nel frattempo si dedicherà a varie collaborazioni, tra cui quella con i Nine Inch Nails stimata per il 2013 e 2014, ma in seguito conclusasi il 5 Dicembre 2013, con un annuncio ufficiale di Trent Reznor, che citerà solo Alessandro Cortini, Ilan Rubin, Robin Finck, e se stesso come unici e effettivi membri della banda.

In seguito lo stesso Eustis confermerà la notizia sul sito ufficiale dei Telefon Tel Aviv.

Sons Of Magdalene e futuro ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Nel 9 Dicembre 2013, Josh Eustis pubblica, sul sito ufficiale dei Telefon Tel Aviv, di aver quasi concluso il futuro album di debutto del progetto solista, che prenderà il nome Sons Of Magdalene, già utilizzato in precedenza per un EP del 2008, Ephemera. L'album, denominato Move to Pain, verrà rilasciato il 24 Giugno 2014, seguito da un tour promozionale. In seguito nel 2015 verrà rilasciato anche un secondo EP, Ecumenicals.

Con l'annuncio di Move to Pain, viene confermata anche una notizia sul continuo del progetto Telefon Tel Aviv, una volta concluso lo sviluppo dell'album.[7]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Sons Of Magdalene[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Billboard, Allmusic
  2. ^ Police Continue Search For 'High Risk' Missing Man, CBS Broadcasting, 25 gennaio 2009. URL consultato il 9 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2009).
  3. ^ Musician Missing Since Last Week Found Dead, CBS Broadcasting, 27 gennaio 2009. URL consultato il 28 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2009).
  4. ^ Myspace post "Thank you", Joshua Eustis, 30 gennaio 2009. URL consultato il 9 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2009).
  5. ^ Myspace post "Charlie, in finality.", Joshua Eustis, 22 luglio 2009. URL consultato il 22 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2009).
  6. ^ Myspace post "Update, the future, etc.", Joshua Eustis, 22 marzo 2009. URL consultato il 24 marzo 2009.
  7. ^ Hello, Everyone, Joshua Eustis, 9 dicembre 2013. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  8. ^ Remix du jour : Cubenx - Grass (Telefon Tel Aviv Remix) (French), tsugi.fr. URL consultato il 10 giugno 2012.
  9. ^ Lusine - Arterial Reworks, Ghostly International, 17 aprile 2015. URL consultato il 14 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN136411993 · BNF: (FRcb15011416s (data)