Teatro ragazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Teatro ragazzi è il termine usato, in gergo teatrale, per descrivere gli spettacoli teatrali e le compagnie teatrali dedicate ai bambini, scuole e famiglie. Si differenzia dal teatro per ragazzi in quanto non si definisce solo in base all'organizzazione e produzione dello spettacolo in funzione del target di spettatori ma di una specifica progettualità artistica e psicopedagogica indirizzata verso linguaggi e metodologie proprie dell'infanzia e dell'adolescenza i cui possibili attanti sono sia gli attori che gli spettatori.

A differenza, ad esempio, del teatro di figura o del teatrodanza (che si autodefiniscono in base agli elementi linguistici utilizzati) o al teatro sperimentale o teatro di avanguardia (che lo fanno, invece, in base alla metodologia) il teatro ragazzi è l'unico che si autodefinisce in base al pubblico, adottando quindi per esso le specifiche del suo essere.

Nato inizialmente in Europa come fenomeno teatrale, il teatro ragazzi costituisce, particolarmente in Italia, un vero e proprio genere teatrale che può comprendere vari tipi di spettacoli e di espressioni artistiche, come il teatro d'animazione, il teatro dei burattini e il teatrodanza. L'Ente Teatrale Italiano si incarica di effettuare rapporti periodici sullo stato del Teatro Ragazzi in Italia ed annualmente effettua un censimento sulle compagnie che operano nel settore.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il teatro ragazzi contemporaneo nasce in Italia verso la fine degli anni sessanta come vero e proprio movimento, in rapporto ai cambiamenti culturali che avvenivano in quel periodo storico. Da questo nuovo modo di vedere la scuola ed il teatro, il teatro ragazzi italiano, molto diverso da quello degli altri stati europei, si fonde con il teatro 'per i ragazzi', ed attraverso il lavoro di alcuni operatori, spesso provenienti dalla ricerca e dalla sperimentazione, esce dalla scuola e diventa autonomo. Questa corrente, adottando stilemi propri, diversi dal teatro per adulti ma non per questo di diverso spessore, sperimenta nuovi linguaggi al servizio dell'immaginario del bambino. Negli anni settanta nascono molte compagnie dedicate al pubblico dell'infanzia, le associazioni di categoria, i festival di Muggia, Cascina (Vetrina Italia), Parma (Vetrina Europa), il premio Stregagatto, e i centri nazionali. Oggi il teatro ragazzi italiano racchiude un notevole numero di operatori e di compagnie che, attraverso la tecnica, la poetica, l'organizzazione e la produzione, lo hanno reso adatto ad un pubblico di tutte le età.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Adriano Gallina. Il Teatro Ragazzi, in Organizzare teatro. Produzione, distribuzione, gestione nel sistema italiano (a cura di Mimma Gallina), Franco Angeli, Milano 2001.
  • Mafra Gagliardi. Nella bocca dell'immaginazione, Titivillus, San Miniato (Pi), 2007.
  • Mario Bianchi. Atlante del teatro ragazzi, Titivillus, San Miniato (Pi), 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro