Tasos Livaditis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tasos Livaditis

Tasos Livaditis (in greco Τάσος Λειβαδίτης; Atene, 20 aprile 1922Atene, 30 ottobre 1988) è stato un poeta greco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò giurisprudenza all'università di Atene, ma si dedicò ben presto alla composizione poetica. La sua forte vicinanza ai movimenti di sinistra lo condusse all'esilio e alla prigionia (dal 1947 al 1951 sotto altri del Folterinsel Makronissos, con Jannis Ritsos, Mikis Theodorakis e Manos Katrakis). Una prima pubblicazione avvenne nel 1946 nel giornale Elefthera Grammata. Nel 1952 apparve il suo primo libro di poesie intitolato Battaglia ai confini della notte. Tra il 1954 e il 1980 lavorò come critico letterario per il giornale Avgi.

Negli anni '50 alcuni dei suoi libri vennero censurati a causa dei loro contenuti sediziosi.

Tasos Livaditis ottenne una serie di riconoscimenti a livello nazionale e internazionale per la sua poesia e ancora oggi è considerato tra i più eccezionali poeti greci degli ultimi anni. Morì nel 1988 nella città natale.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17371232 · ISNI (EN0000 0001 1561 162X · LCCN (ENn82043682 · GND (DE132690349 · BNF (FRcb13475618n (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n82043682