Tagliere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il tagliere[1] o asse da cucina è un utensile da cucina, un'assicella usata per tagliare gli alimenti. Serve a più di uno scopo: fornire una barriera igienica tra il cibo e le superfici di lavoro; preservare il filo delle lame; ammortizzare i colpi quando si separano o tagliano carni con osso usando la mannaia; evitare il graffio dei piani di lavoro; presentare in tavola alcuni tipi di piatti che tradizionalmente vengono serviti su asse di legno, come i salumi o piatti regionali.[2]

I taglieri hanno forma rettangolare, sovente con manico per impugnare o appendere, se servono per portare in tavola cibi possono essere rotondi o sagomati, con manico sporgente ricavato dal corpo per reggerli.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Dal latino taliare tagliare mediante un supporto.[3]

Legno[modifica | modifica wikitesto]

Tagliere in legno con coltello

I taglieri sono tradizionalmente realizzati in legno, con preferenza per le essenze dure come: faggio, quercia, noce o acacia, che ovviamente sono meno porosi, si consumano più lentamente di legni teneri e non si scheggiano quando si deve battere. La dimensione dei taglieri in legno è condizionata dal peso e dalla deformazione che piani molto grandi inevitabilmente subiscono a contatto con l'acqua. I legni più adatti sono quelli privi di tannino, poiché questo tende a macchiare quando si lava la superficie del tagliere, scurendo l'asse e rischiando di tingere e avvelenare i cibi. Se usati per la tavola possono essere intagliati o sagomati con forme tradizionali: con manico, con cava sul bordo per raccogliere il sugo. Il tagliere usato da macellai e salumieri per tagliare la carne si chiama ceppo.

Il tagliere può essere usato per portare in tavola i formaggi[4], la polenta[5] o la pizza[6].

Plastica[modifica | modifica wikitesto]

Tagliere in polietilene

Vengono realizzati in polietilene solitamente bianco, sono leggeri, igienici e senza problemi di dimensione. Molto utilizzati nella ristorazione e nelle cucine professionali, mai per il servizio in tavola.

Pulizia[modifica | modifica wikitesto]

I taglieri possono essere puliti lavandoli con acqua tiepida senza detersivi[7] oppure raschiandoli.

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tagliere in legno. Passione coltelli.
  2. ^ Il tagliere da cucina. Officina Vegana.
  3. ^ Etimologia : tagliere
  4. ^ Il tagliere ideale. Formaggio.it.
  5. ^ Taglieri. Tutto attaccato.
  6. ^ Tagliere per la pizza. Passione Coltelli.
  7. ^ taglieri e utensili di legno: come pulirli correttamente. Greenme.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina