Syconycteris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Syconycteris
Immagine di Syconycteris mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Megachiroptera
Famiglia Pteropodidae
Genere Syconycteris
Matschie, 1899
Specie

Vedi testo

Syconycteris (Matschie, 1899) è un genere di pipistrelli della famiglia degli Pteropodidi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Syconycteris appartengono pipistrelli di piccole dimensioni con la lunghezza dell'avambraccio tra 50 e 61,6 mm e un peso fino a 47 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio presenta un rostro allungato, con le ossa pre-mascellari ben saldate all'osso circostante. Sono presenti dei fori post-orbitali. Gli incisivi superiori sono relativamente grandi, mentre quelli inferiori più esterni sono circa due volte più grandi di quelli più interni.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

2 3 1 2 2 1 3 2
3 3 1 2 2 1 3 3
Totale: 34
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il muso è lungo ed affusolato, con un solco verticale tra le narici che termina sul labbro superiore. La lingua è lunga ed estensibile, ricoperta di papille filiformi sulla punta. Le membrane alari sono attaccate posteriormente tra il quarto e quinto dito del piede, caratteristica unica nella famiglia. La coda, l'uropatagio e il calcar sono notevolmente ridotti o addirittura in una specie, S.hobbit del tutto assenti. Non è stato osservato dimorfismo sessuale.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il genere è diffuso nell'Ecozona australasiana, dalle Isole Molucche attraverso la Nuova Guinea fino alle coste dell'Australia orientale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 3 specie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Novak, 1999
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Syconycteris, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi