Stinco di maiale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stinco di maiale
Ratskeller 12 Eisbein.JPG
Eisbein tedesco
Origini
Luogo d'origineEuropa Europa
Dettagli
Categoriasecondo piatto
Ingredienti principali
  • carne suina

Lo stinco di maiale è un piatto costituito dal garretto del maiale, di solito cucinato al forno, alla griglia o bollito. Il piatto richiede una cottura piuttosto lunga,[1] e secondo alcune ricette una marinatura prima della cottura.[2] È molto popolare nelle cucine di diversi Paesi, in particolare in quella tedesca.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Stinco di maiale accompagnato da cavolo cinese

Germania[modifica | modifica wikitesto]

Molto popolare nella cucina dell'Europa continentale, è conosciuto in Germania come Eisbein, Haxe o anche Schweinshaxe in Baviera; viene di solito cucinato al forno o alla griglia. Normalmente lo Schweinshaxe viene prima marinato a lungo e poi cotto al forno con abbondante birra, tra gli altri ingredienti vi sono cipolle, aglio e cumino. È consumato come semplice piatto principale accompagnato da Knödel e crauti o cavolo rosso in inverno e con insalata in estate, oltre a birra fresca.[1][3][2]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stinco di maiale è entrato a far parte anche della tradizione italiana. La cottura è di solito al forno ed è analoga a quella utilizzata per lo Schweinshaxe tedesco, tra le differenze vi sono il vino rosso al posto della birra e rosmarino e altre spezie al posto del cumino. Viene spesso cucinato con patate aggiunte verso fine cottura.[4][5]

Thailandia[modifica | modifica wikitesto]

Khao kha mu

Anche in Thailandia il piatto è molto popolare, si può trovare nei migliori ristoranti o anche come cibo da strada in molte bancarelle.[6] Viene servito con il riso bollito e prende il nome khao kha mu (in thailandese: ข้าวขาหมู?, traslitterato: khao kha moo, trasl. IPA kʰâːw kʰǎː mǔː, letteralmente riso con gamba di maiale). Lo stinco viene inizialmente fatto rosolare nell'olio e quindi trasferito in un wok a bollire a lungo a fuoco lento in un brodo di spezie, vegetali e ingredienti vari. Al momento di servirlo viene tagliato a fettine e messo sul riso bollito con a fianco listarelle di cavolo cinese bollito e, a richiesta, uovo sodo. A parte scodelline con peperoncino rosso sottaceto, brodo, peperoncino verde e aglio crudi.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gabriele Horvath, Dizionario del menu per i turisti. Germania, Gremese Editore, 2003, pp. 67 e 89, ISBN 9788879445306.
  2. ^ a b Stinco di Maiale alla Tedesca, 6 marzo 2015. URL consultato il 21 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Berlin: History, Lifestyle and Home-Style Cuisine, su germanfoods.org.
  4. ^ Laura Rangoni, Secondi piatti - Stinco di maiale al forno, in Le ricette della nonna, Newton Compton Editori, 2012, ISBN 978-88-541-4821-5.
  5. ^ Monica Monari, Carne bianca, in iCook Italian, Script edizioni, 2011, p. 51, ISBN 9788866143673.
  6. ^ Charoen Saeng Silom, su guide.michelin.com. URL consultato il 14 agosto 2020.
  7. ^ Axel Aberg, Meat - Pork Legs with Rice, in Axel's 5-star Thai Recipes, Smashwords Editions, 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina