Steven Nadler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Steven Nadler (1958) è uno storico della filosofia statunitense.

Dopo un PhD alla Columbia University nel 1986, e qualche corso da docente al St. John's College di Annapolis, ha insegnato filosofia e studi ebraici all'università di Wisconsin–Madison (dal 1988) e come "visiting professor" alla Stanford University, all'Università di Chicago, e all'École pratique des hautes études di Parigi. Nel 2007 ha tenuto la "Spinoza Chair" all'Università di Amsterdam.

La sua ricerca è dedicata in particolare al XVII secolo, soprattutto a Spinoza, Cartesio e Leibniz, ma anche Antoine Arnauld, Nicolas Malebranche, Mosè Maimonide e la filosofia ebraica medioevale. È capo-redattore del "Journal of the History of Philosophy".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Arnauld and the Cartesian Philosophy of Ideas (Manchester University Press, 1989)
  • Malebranche and Ideas (Oxford University Press, 1992)
  • Causation in Early Modern Philosophy (Penn State Press, 1993) (a cura di)
  • Baruch Spinoza e l'Olanda del Seicento (Spinoza: A Life, Cambridge, 1999), traduzione di Davide Tarizzo, Biblioteca di cultura storica, Torino, Einaudi, 2002, ISBN 978-88-061-5862-0. - Collana PBE, Einaudi, 2009, ISBN 978-88-061-9938-8.
  • The Cambridge Companion to Malebranche (Cambridge University Press, 2000) (a cura di)
  • A Companion to Early Modern Philosophy (Blackwell, 2002) (a cura di)
  • L'eresia di Spinoza. L'immortalità e lo spirito ebraico (Spinoza's Heresy: Immortality and the Jewish Mind, Oxford, 2002), traduzione di Davide Tarizzo, Biblioteca, Torino, Einaudi, 2005, ISBN 978-88-061-6877-3.
  • Gli ebrei di Rembrandt (Rembrandt's Jews, Chicago, 2003), traduzione di Andrea Asioli, Collana Saggi, Torino, Einaudi, 2017, ISBN 978-88-062-3558-1. [Finalista al Premio Pulitzer per la saggistica ]
  • Spinoza and Jewish Identity (Konigshausen & Neumann, 2003) (a cura di, in collaborazione con Manfred Walther e Elhanan Yakira)
  • Oxford Studies in Early Modern Philosophy (Oxford University Press, 2006) (a cura di, in collaborazione con Daniel Garber)
  • Spinoza's Ethics: An Introduction (Cambridge, 2006)
  • Il migliore dei mondi possibili. Una storia di filosofi, di Dio e del Male (The Best of All Possible Worlds: A Story of Philosophers, God, and Evil, Farrar, Straus & Giroux, 2008), traduzione di Francesco Piro, Collana Piccola Biblioteca, Torino, Einaudi, 2009, ISBN 978-88-061-8103-1.
  • Un libro forgiato all'inferno. Lo scandaloso Trattato di Spinoza e la nascita della secolarizzazione (A Book Forged in Hell: Spinoza's Scandalous Treatise, Princeton University Press, 2011), traduzione di Luigi Giacone, Collana La Biblioteca, Torino, Einaudi, 2013, ISBN 978-88-062-1326-8.
  • Il filosofo, il sacerdote e il pittore. Un ritratto di Descartes (The Philosopher, the Priest, and the Painter: A Portrait of Descartes, Princeton University Press, 2013), traduzione di Luigi Giacone, Collana La Biblioteca, Torino, Einaudi, 2014, ISBN 978-88-062-1763-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito personale, 97f5e66c75134aeb73b69b85988728fb77e0f470.googledrive.com.
  • "JHP", philosophy.wisc.edu.
  • SWIF, lgxserver.uniba.it.
Controllo di autorità VIAF: (EN35649835 · LCCN: (ENn87907582 · SBN: IT\ICCU\MILV\052314 · ISNI: (EN0000 0001 2127 8552 · BNF: (FRcb12165150w (data)
Filosofia Portale Filosofia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di filosofia