Stefano Pivato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefano Pivato

Stefano Pivato (Gatteo a Mare, 3 agosto 1950) è uno storico e saggista italiano.

È professore ordinario di storia contemporanea presso l’Università degli Studi Carlo Bo di Urbino. Nella stessa Università ha ricoperto la carica di Preside della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, dal 2000 al 2008, e quella di Rettore dal 2009 al 20014. Dal 1989 al 1992 ha insegnato, in qualità di professore associato, nell’Università di Trieste e, durante l’anno accademico 1992-93, è stato visiting professor presso l’Università della Sorbona (Paris V). Fra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta ha collaborato ai progetti di ricerca dell’Istituto Universitario Europeo (Firenze) e dell’Università di Lyon. Ha fatto parte dei comitati scientifici delle seguenti riviste: «Italia contemporanea», «Memoria e ricerca», «Movimento operaio e socialista» ed è membro dei comitati di direzione di «Storia e problemi contemporanei», «Prima persona» e coordinatore del comitato scientifico di «Storia dello sport. Rivista di studi contemporanei». . Dal 1999 al 2009 ha ricoperto la carica di assessore alla cultura del Comune di Rimini. Attualmente fa parte del Consiglio Scientifico della Società Sammarinese di Studi Storici dell’Università di San Marino, del Comitato scientifico dell’Archivio dei Diari di Pieve Santo Stefano, del Comitato scientifico del Centro Interuniversitario per la storia delle università italiane (CISUI) e del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Nazionale Parri. Collabora a Rai Storia. I suoi interessi di studioso si sono concentrati, negli anni, sui comportamenti collettivi degli italiani e sull’immaginario politico nel Novecento..


Bibliografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • La bicicletta e il sol dell'Avvenire. Tempo libero e sport nel socialismo della Belle Epoque, Firenze, Ponte alle Grazie, 1992
  • L'era dello sport, Firenze, Giunti, 1994. Ed. in lingua francese: Les enjeux du sport, Paris, Casterman, 1994
  • "Il nome e la storia. Onomastica e religioni politiche nell'Italia contemporanea", Bologna Il Mulino 1999 (seconda edizione 2000)
  • Italia vagabonda. Gli italiani e il tempo libero dall'Ottocento ai nostri giorni, Roma, Carocci, 2001 (in collaborazione con Anna Tonelli)
  • La storia leggera. L'uso pubblico della storia nella canzone italiana, Bologna, Il Mulino, 2002 (seconda edizione 2003)
  • Bella ciao. Canto e politica nella storia d'Italia, in collaborazione con Amoreno Martellini, Roma-Bari, Laterza, 2005 (seconda edizione 2007)
  • Il Touring Club Italiano, Bologna, Il Mulino, 2006
  • Vuoti di memoria. Usi e abusi della storia nella vita pubblica italiana, Roma-Bari, Laterza, 2007
  • con P.Battilani ll turismo nei piccoli borghi, San Marino, Centro Sammarinese di studi storici, 2010
  • Il secolo del rumore. Il paesaggio sonoro nel Novecento, Bologna, Il Mulino, 2011
  • I comunisti mangiano i bambini. Storia di una leggenda, Bologna, Il Mulino, 2013 (terza edizione 2016)
  • Al limite della docenza, Roma, Donzelli, 2015[1].
  • Favole e politica. Cappuccetto rosso e Pinocchio durante la guerra fredda, Bologna, Il Mulino, 2015
  • I comunisti sulla luna. L'ultimo mito della Rivoluzione russa (in collaborazione con Marco Pivato), Bologna, Il Mulino, 2017 [2]
  • Sia lodato Bartali. Il mito di un eroe del Novecento, Roma, Castelvecchi, 2018 [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensioni di G. A. Stella apparsa sul “Corriere della Sera” del 28 gennaio 2015 (http://www.corriere.it/scuola/universita/15_gennaio_28/narcisismo-cecita-baroni-uccidono-l-universita-italiana-85f46652-a6d6-11e4-93fc-9b9679dd4aa0.shtml), di M. Di Fazio apparsa su “L'Espresso” del 1º febbraio 2015 (http://espresso.repubblica.it/visioni/cultura/2015/01/29/news/ma-quant-e-bella-la-vita-dei-docenti-universitari-1.196738), di A. Gurrado su "Il Foglio" del 17 febbraio 2015 (http://www.ilfoglio.it/articoli/v/125680/rubriche/piccola-antropologia-del-professore-italiano-e-altre-follie-universitarie.htm) di S. Paliaga su "Libero Quotidiano" del 1/4/2015 (NEL PAMPHLET ANTI-BARONI MANCA L'AUTOIRONIA CHE RENDE I PROF MIGLIORI).
  2. ^ (IT) Rassegna stampa, su delficomunicazione.it. URL consultato il 22 agosto 2018.
  3. ^ Gian Antonio Stella, Bartali oltre il mito, un vero eoe, in Il Corriere della Sera, 30 maggio 2018.
Controllo di autoritàVIAF (EN56634658 · ISNI (EN0000 0001 1648 3607 · BNF (FRcb120808489 (data)