Stefano Cecchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stefano Cecchi (Firenze, 18 febbraio 1959) è un giornalista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Scienze politiche, fu subito assunto dal quotidiano fiorentino La Nazione, passando dalla redazione romana alla responsabilità dei servizi di politica. Oggi è inviato speciale dello stesso giornale. Ha avuto anche una breve parentesi di lavoro al quotidiano parigino France Soir. È ospite saltuario della trasmissione radiofonica Pentasport di Radio Bruno Toscana, dove si occupa di cronache calcistiche della Fiorentina, ed è opinionista su Radio Sportiva. È autore di due romanzi pubblicati da Stampa alternativa, e di un libro sulla Fiorentina, "Violitudine", pubblicato con Effequ.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano Cecchi, In amore vince il cane, coll. Eretica, Stampa Alternativa, 2001, pp. 176, ISBN 978-8895603025.
  • Stefano Cecchi, Qui muore Puccini, coll. Eretica Speciale, Stampa Alternativa, 2008, pp. 290, ISBN 9788862220644.
  • Stefano Cecchi, Violitudine – il privilegio di tifare Fiorentina, coll. Dodicidiciannove, Effequ, 2013, pp. 139, ISBN 978-8889647974.