Stanley Schachter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Stanley Schachter (15 aprile 19227 giugno 1997) è stato uno psicologo statunitense.

È considerato il padre della teoria cognitivo-attivazionale delle emozioni, detta anche "teoria dei due fattori" o "teoria del jukebox emotivo".

Egli concepì l'emozione come la risultante dell'interazione fra due componenti distinti: una fisiologica ed una psicologica. Interazione necessaria, ma non comunque sufficiente a generare un'emozione.

L'emozione, secondo la teoria di Schachter, è infatti la risultante dell'arousal (ovvero dello stato di attivazione psicofisiologica) e di due atti cognitivi distinti: uno che riguarda la percezione e il riconoscimento della situazione emotigena; l'altro che stabilisce la connessione fra questo atto cognitivo e l'arousal stesso. In questo modo, il sistema cognitivo può "interpretare", in base a diversi schemi, il significato funzionale dell'arousal fisiologico autopercepito.

Schachter distingue due modalità con cui l'emozione può avere origine:

  • abituale, in cui la valutazione della situazione è rapida, è un fenomeno post-cognitivo e il soggetto è consapevole soltanto dello stato emotivo risultante.
  • atipica, in cui l'arousal non è spiegato dalla situazione, come ad esempio nel caso di assunzione di farmaci.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN9904335 · LCCN: (ENn85299075 · ISNI: (EN0000 0000 8355 8843 · GND: (DE135921570 · BNF: (FRcb122459218 (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie