Iride (divinità): differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{Personaggio
{{S|mitologia greca}}
|medium = mitologia
[[File:Guerin Pierre Narcisse - Morpheus and Iris 1811.jpg|thumb|''[[Morfeo e Iris]]'' (1811), di [[Pierre-Narcisse Guérin]].]]
|saga =
'''Iris''' o '''Iride''' o '''Iri''' o '''Taumantia''' o '''Taumantiade''' è una dea minore dell'[[Olimpo (Grecia)|Olimpo]], messaggera degli dei e [[personificazione]] dell'[[arcobaleno]]. È figlia di Taumante e di Elettra, e sorella delle tre terribili [[arpia|arpie]]: [[Celeno]], [[Ocipete]] ed [[Aello (arpia)|Aello]].
|nome italiano = Iris
|nome = Ἶρις
|immagine = Guerin Pierre Narcisse - Morpheus and Iris 1811.jpg
[[File:Guerin|didascalia Pierre= Narcisse - Morpheus and Iris 1811.jpg|thumb|''[[Morfeo e Iris]]'' (1811), di [[Pierre-Narcisse Guérin]].]]
|epiteto =
|sesso = Femmina
|luogo di nascita =
|prima apparizione =
|professione = Dea minore e messaggera degli dei
}}
 
'''Iris''' (in [[greco antico]] Ἶρις) o '''Iride''' o '''Iri''' o '''Taumantia''' o '''Taumantiade''' è un personaggio della [[mitologia greca]]. <br />
Dea minore dell'[[Olimpo (Grecia)|Olimpo]], messaggera degli dei e [[personificazione]]
dell'[[arcobaleno]].
 
== Mitologia ==
Figlia di Taumante ed Elettra, è una sorella delle tre terribili [[arpia|arpie]], [[Celeno (arpia)|Celeno]], [[Ocipete]] ed [[Aello (arpia)|Aello]]. <br />
È citata nell'[[Iliade]], in cui si legge, ad esempio, che ''Zeus padre dall'Ida... incitò... Iris dall'ali d'oro a portare in fretta un messaggio.''<ref>
[[:wikisource:Iliade/Libro_VIII|Omero, ''Iliade'', VIII]], vv.397 e segg.</ref> e l'intera famiglia è citata da Esiodo: ''E Taumante sposò di Oceano dai gorghi profondi la figlia Elettra. Ed Iris veloce diè questa alla luce, con Occhipete e Procella, le Arpie dalle fulgide chiome, che a pari erano a volo coi soffi del vento e gli uccelli, sopra le veloci penne''<ref>Esiodo, ''Teogonia'', vv.265 e seg.</ref>
 
A differenza di [[Ermes]], la "veloce" Iris non appartiene al culto ellenico, ma solo al mito, quindi era un personaggio mitologico, non venerato dal popolo. È<br vestita di "iridescenti" gocce di rugiada ed è proprio per la sua luminosità di colore variabile che la membrana dell'occhio si chiama "iride"./>
È vestita di "iridescenti" gocce di rugiada ed è proprio per la sua luminosità di colore variabile che la membrana dell'occhio si chiama "iride".
 
== Compito ==
39 002

contributi

Menu di navigazione