Spakenburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Spakenburg
villaggio
Spakenburg – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaUtrecht (province)-Flag.svg Utrecht
ComuneBunschoten
Territorio
Coordinate52°15′11″N 5°22′42″E / 52.253056°N 5.378333°E52.253056; 5.378333 (Spakenburg)Coordinate: 52°15′11″N 5°22′42″E / 52.253056°N 5.378333°E52.253056; 5.378333 (Spakenburg)
Superficie34,88 km²
Abitanti
Altre informazioni
LingueOlandese
Cod. postale3750-3752
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Spakenburg
Spakenburg
Spakenburg – Mappa
Collocazione di Spakenburg nel comune di Bunschoten
Sito istituzionale
Il porto peschereccio di Spakenburg
Una via di Spakenburg

Spakenburg è un villaggio della provincia di provincia di Utrecht, nel centro dei Paesi Bassi, situato nella regione dell'Eemland[1] ed affacciato sull'Eemmeer (uno dei laghi di confine che circonda il Flevopolder)[2] Dal punto di vista amministrativo, si tratta di una frazione del comune di Bunschoten[1] e solitamente viene associata a quest'ultima località, di cui costituisce una sorta di "villaggio gemello"[1], tramite la dicitura "Spakenburg-Bunschoten"[1][3].

La località si sviluppò come villaggio di pescatori sullo Zuiderzee.[1][3]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Spakenburg, attestato anticamente come Spakenborch[1] e Spakenburgh[1], è formato dal termine medio olandese spaken, che significa "asciutto"[1], e dal termine burg, che significa "fortezza", "luogo fortificato"[1].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Collocazione[modifica | modifica wikitesto]

Spakenburg si trova nella parte nord-orientale della provincia di Utrecht[2][4], al confine con il Flevoland e la Gheldria[2][4], a circa 15 km[5] a nord di Amersfoort.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alla sua posizione sullo Zuiderzee, la località fu dedita alla pesca sin dal Medioevo.[1]

Come villaggio di pescatori, il villaggio conobbe una particolare fioritura nel corso del XIX secolo[1], quando il numero di pescherecci crebbe dai 34 del 1812[1] ai 193 del 1893[1].

Nel 1932, con lo sbarramento dello Zuiderzee, la pesca cessò di essere l'attività principale del villaggio.[3]

Nel 2011, il porto peschereccio di Spakenburg fu dichiarata area protetta.[1].

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Cantiere navale Nieuwboer[modifica | modifica wikitesto]

Il cantiere navale Nieuwboer risale al 1750 circa.[6]

Museum Spakenburg[modifica | modifica wikitesto]

Il Museum Spakenburg è un museo sulla storia e la cultura locale a partire dal 1800.[7]

Klederdracht- en Visserijmuseum[modifica | modifica wikitesto]

Il Klederdracht- en Visserijmuseum è un museo sui costumi locali e sulla pesca.[8]

Donna nel costume tradizionale di Spakenburg

Politica[modifica | modifica wikitesto]

Spakenburg è sede dello Spakenburgse Vrijheidspartij.[9]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n Spakenburg su Plaatsengids
  2. ^ a b c Mappa di Spakenburg su ViaMichelin.it
  3. ^ a b c Harmans, Gerard M. L., Olanda, Dorling Kindersley, London, 2005 - Mondadori, 2007, p. 199
  4. ^ a b Harmans, Gerard, op. cit., p. 195
  5. ^ ViaMichelin.it: Itinerario da Spakenburg ad Amersfoort
  6. ^ Scheepwerf Nieuwboer[collegamento interrotto] su Plaatsengids
  7. ^ Museum Spakenburg[collegamento interrotto] su Plaatsengids
  8. ^ Klederdracht- en Visserijmuseum[collegamento interrotto] su Plaatsengids
  9. ^ Spakenburgse Vrijheids Partij, su svpbunschoten.nl. URL consultato il 30 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2013).
  10. ^ SV Spakenburg – Home

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN127928659 · LCCN (ENn86127247