Solomon Šereševskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Solomon Veniaminovič Šereševskij, anche conosciuto semplicemente come Ш (Š), S. o S di Lurija (in russo: Соломон Вениаминович Шерешевский?; 18861º maggio 1958), è stato un giornalista e mnemonista russo attivo negli anni ’20 del XX secolo.

Studi su Šereševskij[modifica | modifica wikitesto]

Šereševskij ha partecipato a molti studi comportamentali, la maggior parte dei quali è stata effettuata dal neuropsicologo Aleksandr Romanovič Lurija in un arco di tempo trentennale. S. ha incontrato Lurija dopo un evento a metà del 1920. Per lo stupore di tutti i presenti S. poteva ricordare parola per parola un intero discorso. Nel corso degli anni a Šereševskij è stato chiesto di memorizzare formule matematiche complesse, enormi matrici e anche poesie in lingua straniera: compiti che ha sempre eseguito in pochi minuti[1].

Sulla base dei propri studi Lurija ha diagnosticato in Šereševskij una fortissima sinestesia in cui la stimolazione di uno dei suoi sensi produceva una reazione in ogni altro. Ad esempio, se Šereševskij avesse sentito una nota musicale avrebbe visto anche un colore oppure toccare gli avrebbe innescato una sensazione di gusto e così via per tutti i sensi. Le immagini che la sua sinestesia produceva lo aiutavano a memorizzare.[1]

Ad esempio, quando si parla di numeri ha riferito:

Prendete il numero 1. Questo è un uomo orgoglioso ben costruito; 2 è una donna coraggiosa; 3 una persona cupa; 6 un uomo con un piede gonfio; 7 un uomo con i baffi; 8 una robusta donna/un sacco all'interno di un sacco. Per quanto riguarda il numero 87, quello che vedo è una donna grassa e un uomo facendo roteare i baffi.[1]

L'elenco delle immagini per le cifre è coerente con una forma di sinestesia conosciuta come personificazione linguistica ordinale, ma è anche legato ad una tecnica mnemonica chiamata il "sistema di forma numero" di cui il mnemonista crea immagini che assomigliano fisicamente alle cifre. Luria non ha chiaramente distinto tra ciò che era la capacità naturale di Šereševskij e le tecniche mnemoniche come la tecnica dei loci.

Difficoltà legate alla memoria[modifica | modifica wikitesto]

S. aveva una immaginazione attiva che lo aiutava nella memorizzazione. D’altra parte lo stesso S. ha affermato che la sua condizione spesso produceva immagini o sentimenti inutili e fastidiosi. In particolare aveva difficoltà a memorizzare le informazioni il cui significato differiva da quello letterale, così come problemi a riconoscere i volti. Ha anche occasionalmente avuto problemi di lettura, perché le parole scritte evocavano sensazioni di distrazione.[1]

Le cose erano molto peggio quando mangiava durante la lettura. Un esempio delle difficoltà che ha dovuto affrontare nella vita quotidiana:

Una volta sono andato a comprare un gelato e mi avvicinai alla venditrice e le chiesi che tipo di gelato avesse. 'Gelato alla frutta' disse. Ma lei rispose con un tono di voce che mi sembrò quasi che un mucchio di carbone venne fuori dalla sua bocca, bloccandomi nell'acquisto del gelato.[1]

I suoi ricordi erano così forti che li ricordava dopo molti anni. Dopo aver scoperto le proprie capacità, si è esibito come mnemonista: ciò in realtà ha aumentato la confusione nella sua mente. A volte mentre scriveva vedeva le parole bruciare o diventare cenere.

In un disperato tentativo di dimenticare le parole provava a cancellare mentalmente le parole pur senza riuscirci.

Alcuni mnemonisti hanno ipotizzato che questo potrebbe essere una tecnica mnemorica per scrivere le cose fino a poi affidarsi alla memoria a lungo termine.[2] Secondo quanto riferito, nei suoi ultimi anni, si è reso conto che avrebbe potuto dimenticare i fatti con solo un desiderio cosciente di rimuoverli dalla sua memoria anche se Lurija non ha mai provato queste affermazioni.[1]

[3]

Šereševskij nell'immaginario culturale[modifica | modifica wikitesto]

  • Lo scrittore argentino, Jorge Luis Borges (1899–1986), pur non sapendo del caso di Lurija, nel 1942 ha pubblicato una storia di fantasia breve dal titolo Funes, el memorioso, in cui ha descritto un caso molto simile a quello di Šereševskij.
  • Away with Words è un film di Christopher Doyle in gran parte ispirato alle descrizioni di Luria sulla vita di Šereševskij.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Aleksandr Romanovich Luria (1987).
  2. ^ Savantism and Memory Competitions
  3. ^ M. Malvaldi, 2016, L’infinito tra parentesi. Storia sentimentale della scienza da Omero a Borges, Milano: Rizzoli, p. 113

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A Little Book About a Big (Vast) Memory è una traduzione amatoriale in inglese dell'originale in russo.
  • Aleksandr Romanovič Lurija, Una memoria prodigiosa, Editori Riuniti, 1972.
  • Aleksandr Romanovič Lurija, Viaggio nella mente di un uomo che non dimenticava nulla, a cura di Giuseppe Cossu, Armando, Roma, 1979, ISBN 88-7144-256-3.
  • Luciano Mecacci, Solomon V. Shereshevsky: The great Russian mnemonist, in "Cortex", 2013, 49, pp. 2260-2263.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie