Smbat II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Smbat II
Re di Armenia
Bagrotuniflagx.jpg
In carica 977 - 989
Predecessore Ashot III
Successore Gagik I, suo fratello
Morte 989
Casa reale Bagratidi
Padre Ashot III
Figli nessuno

Smbat II, il Conquistatore (... – 989), è stato un sovrano armeno del Regno di Armenia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Smbat II ebbe la sua capitale in Ani. Fortificò la città e intraprese la costruzione della Cattedrale. Smbat II succedette a suo padre Ashot III e ne continuò l'opera. Ordinò la costruzione delle mura attorno alla città di Ani, munite di torri e fortificazioni.

Durante il suo regno, l'Armenia attraversò un periodo di relativa pace e tranquillità, che fu disturbata solamente in occasione del conflitto tra Smbat II e suo zio Moushegh in Kars e del contenzioso che nacque tra il re e la Chiesa armena quando il re sposò sua nipote, matrimonio cui la Chiesa si oppose alquanto tenacemente.

Il re Smbat II morì nel 989, mentre il celebre architetto armeno Trdat, per ordine del re, aveva iniziato a gettare le fondamenta della Cattedrale. Questo edificio è tuttora esistente, con il suo stile unico e le semplici decorazioni, ed è ammirato come uno dei capolavori dell'architettura armena. Smbat II fu sepolto in Ani e, non avendo avuto alcun erede maschio, gli succedette suo fratello Gagik I.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) F. Macler Armenia. The Kingdom of the Bagratides, The Cambridge Ancient History, vol. IV, p. 162