Sir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Sir (disambigua).

Sir (/səː/)[1] è un appellativo onorifico utilizzato in molti paesi anglofoni per rivolgersi a un uomo, solitamente di status sociale o grado militare superiore, senza utilizzare il suo nome di battesimo o cognome. È spesso usato nella corrispondenza formale (Dear Sir, Right Reverend Sir).

Nel Regno Unito e nel Commonwealth[modifica | modifica wikitesto]

L'imperatore Taishō, un cavaliere straniero dell'Ordine della Giarrettiera, che, in quanto di nazionalità straniera, non era autorizzato a usare l'appellativo di "Sir" (che comunque, in quanto sovrano regnante, non avrebbe usato), ma al quale era stato permesso di usare le lettere post-nominali KG (Knight Companion of the Order of the Garter)

In aggiunta all'uso sopra citato, nel Regno Unito e nel Commonwealth delle nazioni, "Sir" è anche un titolo onorifico che compare davanti al nome di chi è cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera o del Cardo (o di San Patrizio, oggi quiescente), o baronetto, o Knight Bachelor.

Il termine equivalente per una donna cavaliere è dame. Alla moglie di un cavaliere compete invece l'appellativo di lady.

In India[modifica | modifica wikitesto]

Chithira Thirunal Balarama Varma, l'ultimo maragià dello Stato principesco di Travancore, nonché ultimo Cavaliere Gran Comandante (GCSI) sopravvissuto dell'Ordine della Stella d'India che, in quanto tale, aveva anche diritto allo stile di "Sir"

Nella Santa Sede[modifica | modifica wikitesto]

Madam[modifica | modifica wikitesto]

L'equivalente femminile di sir è madam (/ˈmædəm/) o madame (/ˈmædəm/ o /məˈdɑːm/)[2], spesso abbreviati in ma'am[3] (pronunciato /ˈmæm/ in inglese americano[3] e allo stesso modo ma anche /ˈmɑːm/ e /ˈməm/ in inglese britannico[4]); il termine sembra essere derivato dal francese madame ([maˈdam]), traducibile in "mia signora".

Miss[modifica | modifica wikitesto]

Nel caso di ragazze, giovani donne o di donne non sposate, è preferibile l'appellativo di miss[5] (/ˈmɪs/), traducibile in "signorina". In Australia, quando ci si rivolge a un'insegnante di scuola superiore, si è soliti usare l'appellativo di miss, anche per donne sposate[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) SIR, su Lexico Dictionaries. URL consultato il 10 febbraio 2022.
  2. ^ (EN) MADAME, su Lexico Dictionaries. URL consultato il 10 febbraio 2022.
  3. ^ a b (EN) Definition of MA'AM, su Merriam-Webster. URL consultato il 10 febbraio 2022.
  4. ^ (EN) MA'AM, su Lexico Dictionaries. URL consultato il 10 febbraio 2022.
  5. ^ (EN) Definition of MISS, su Merriam-Webster. URL consultato il 10 febbraio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]