Serenata per archi (Dvořák)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Serenata per archi in Mi maggiore, Op. 22 di Antonin Dvořák fu composta in sole due settimane nel Maggio del 1875. Questo rimane uno dei lavori per orchestra più famosi del compositore Ceco.

Composizione e Première[modifica | modifica wikitesto]

Il 1875 è stato un anno molto profittevole per le composizione di Dvořák. Durante il corso di quell'anno egli scrisse la sua Quinta Sinfonia, il Quintetto per Archi n. 2, il Trio per Pianoforte n. 1, l'opera Vanda ed i Duetti Moraviani. Questi furono tempi felici per la sua vita. Era sposato da poco, ed il suo primogenito era appena nato. Per la prima volta nella sua vita, stava cominciando ad essere riconosciuto come compositore, e riuscì a vivere stabilmente senza la paura della povertà. Ricevette un generoso stipendio da una commissione a Vienna, che gli permise di comporre la sua Quinta Sinfonia e diversi lavori da camera, come, del resto, la sua Serenata.

Presumibilmente, Dvořák scrisse la sua Serenata in soli 12 giorni, dal 3 al 14 maggio. Questo pezzo fu eseguito per la prima volta a Praga, il 10 dicembre 1876 da Adolf Cech. Fu pubblicato nel 1877 nell'arrangiamento del duetto per pianoforte del compositore, da Emanuel Stary a Praga. La partitura venne stampata 2 anni dopo da Bote e Bock, a Berlino.

Forma[modifica | modifica wikitesto]

La Serenata per archi di Dvořák consta di 5 movimenti:

  1. Moderato
  2. Tempo di Valse
  3. Scherzo: Vivace
  4. Larghetto
  5. Finale: Allegro vivace

Ad eccezione del Finale, che venne modificato in forma di sonata, i movimenti seguono una forma A-B-A. Dvořák combina diverse caratteristiche espressive attraverso questo pezzo; stile cantabile (primo movimento), waltzer lento (secondo movimento), spirito umoristico (terzo movimento), bellezza lirica ( quarto movimento) ed esuberanza (quinto movimento).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Doge, Klaus. “Dvorak, Antonin.” Grove Music Online. Oxford Music Online. 23 Nov. 2009. http://www.oxfordmusiconline/subscriber/article/grove/music/51222

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Dvořák, Antonín: Serenata, Op. 22. Partitura. (Score) Praha: Editio Bärenreiter, 2000. H 971

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica