Sententiae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il trattato di teologia, vedi Libri Quattuor Sententiarum.

Le Sententiae (in italiano tradotto anche come Le sentenze) consistono in una raccolta di frasi di Publilio Siro (I secolo a.C.), circa 700 massime e sentenze morali che lo stesso autore trasse dai suoi lavori.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Storia della letteratura latina (78 - 31 a.C.).

In un periodo di crisi, segnato dalle guerre intestine e dai complotti, questo autore si rivolse sia alla plebe sia alla colta aristocrazia, estraendo dalle proprie opere una serie di aforismi, che compongono il motivo stesso della sua memoria, le Sententiae. Circa 700 massime di non più di una riga di lunghezza dovevano essere motivo di riflessione sul proprio comportamento e sul proprio ruolo nella societas per il lettore. Molte di esse sono divenute quasi dei proverbi nelle diverse culture nate da quella latina, ad esempio: Chiunque può tenere il timone, se il mare è calmo o Brevis ipsa vita est, sed malis fit longior (La vita in sé è breve, ma i mali la fanno allungare).

Citazioni celebri[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]