Diocesi di Hirta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sede titolare di Hirta)
Jump to navigation Jump to search
Hirta
Sede vescovile titolare
Hirtensis
Chiesa cattolica caldea
Vescovo titolare Saad Sirop
Istituita 2004
Stato Iraq
Diocesi soppressa di Hirta
Suffraganea di Seleucia-Ctesifonte
Eretta V secolo
Soppressa XI secolo
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Hirta è una sede soppressa della Chiesa assira d'Oriente attestata dal V all'XI secolo, e una sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Hirta, le cui rovine si trovano nei pressi della città irachena di Najaf, fu un'antica diocesi della Chiesa assira d'Oriente, attestata tra il 410 ed il 1012, e direttamente soggetta al catholicos-patriarca di Seleucia-Ctesifonte.

Le cronache siriache hanno trasmesso i nomi di dodici vescovi di Hirta. Il primo è Osea, che fu presente al concilio indetto dal patriarca Isacco nel 410[1]; in quest'occasione, il Canone XXI non assegna la diocesi a nessuna sede metropolitana, segno delle difficoltà per le più antiche diocesi assire, quale era quella di Hirta, a sottomettersi ad un'autorità che non fosse la propria. Secondo le liste delle diocesi della Chiesa assira riportate da Elia di Damasco nel IX secolo, Hirta era una delle tredici diocesi suffraganee dipendenti dal catholicos-patriarca di Seleucia-Ctesifonte. L'ultimo vescovo noto di Hirta fu Giovanni Bar Nazuk, che nel 1012 divenne patriarca assiro.[2]

Oggi Hirta sopravvive come sede vescovile titolare della Chiesa cattolica con il nome di Hirta (in latino: Hirtensis). L'attuale vescovo titolare è Saad Sirop, visitatore apostolico per i fedeli caldei residenti in Europa.

Cronotassi[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi di credo niceno[modifica | modifica wikitesto]

  • Osea † (menzionato nel 410)
  • Simone † (menzionato nel 424)

Vescovi della Chiesa assira[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Andraos Abouna † (1º settembre 2004 - 27 luglio 2010 deceduto)
  • Saad Sirop, dall'11 gennaio 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Synodicon orientale p. 275.
  2. ^ A quest'epoca la sede patriarcale era già stata trasferita da tempo a Baghdad.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi