Ducato di Holstein-Glückstadt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Schleswig-Holstein-Glückstadt)
Jump to navigation Jump to search
Ducato di Schleswig-Holstein-Glückstadt
Dati amministrativi
Nome ufficialeHerzogtum Schleswig-Holstein-Glückstadt
Lingue parlatetedesco
CapitaleGlückstadt
Dipendente daSacro Romano Impero, Danimarca
Politica
Forma di governoprincipato
Nascita1544 con Cristiano III
CausaElevato a ducato
Fine1773 con Cristiano VII
CausaUnione a formare la contea di Oldenburg
Territorio e popolazione
Economia
Valutatallero di Schleswig-Holstein-Glückstadt
Commerci conSacro Romano Impero, Danimarca
Religione e società
Religioni preminenticattolicesimo poi protestantesimo
Religione di Statocattolicesimo poi protestantesimo
Religioni minoritarieevangelismo, cattolicesimo, ebraismo
Classi socialipatrizi, clero, cittadini, popolo
Evoluzione storica
Preceduto daHolstein Arms.svg Ducato di Holstein
Succeduto daCivil flag of Oldenburg.svg Contea di Oldenburg

Il Ducato di Schleswig-Holstein-Glückstadt (conosciuto anche col nome di Schleswig-Holstein reale o semplicemente Holstein-Glückstadt) fu uno stato del Sacro Romano Impero dipendente formalmente dalla Danimarca che lo creò appositamente dopo la divisione dell'originario Ducato di Holstein per Cristiano III come unione personale col regno di Danimarca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Alla morte di Federico I di Danimarca (il quale era anche duca di Schleswig e Holstein) i suoi tre figli si divisero i ducati ereditati dal padre tra di loro nel 1544 e ciascuno dei fratelli ottenne una parte di ciascuno dei due ducati.

Il ducato di Schleswig-Holstein-Glückstadt prese il proprio nome perché la capitale era posta appunto a Glückstadt ed esso rappresentava la parte dei ducati assegnata al re Cristiano III di Danimarca ed ai suoi successori (che coincisero tutti coi re di Danimarca). Il territorio era composto dalle città di Rendsburg, Steinburg, Segeberg e Plön oltre alla parte meridionale del Dithmarschen.

Il ducato ebbe ufficialmente termine nel 1773 quando l'allora principe ereditario Paolo di Russia (poi zar col nome di Paolo I), nelle sue funzioni di Duca di Schleswig-Holstein-Gottorp, cedette la propria parte di territorio in Germania alla Danimarca e ne richiese in cambio la Contea di Oldenburg. Il ducato di Schleswig-Holstein-Glückstadt venne dunque riunito allo Schleswig-Holstein-Gottorp per formare di nuovo i ducati di Schleswig e Holstein riuniti sotto il dominio della Danimarca.

Duchi di Schleswig-Holstein-Glückstadt (anche Re di Danimarca)[modifica | modifica wikitesto]

Elenco degli statholders dello Schleswig-Holstein-Glückstadt[modifica | modifica wikitesto]

Il re danese, nelle sue funzioni di duca di Schleswig-Holstein-Glückstadt, nominava degli statholders (in tedesco: Statthalter) a rappresentarlo nei due ducati:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Dietrich Hermann Hegewisch, Schleswigs und Holsteins Geschichte unter dem Könige Christian IV und den Herzogen Friedrich II, Philipp, Johann Adolf und Friedrich III oder von 1588 bis 1648, Kiel: Neue Academische Buchhandlung, 1801, (=Wilhelm Ernst Christiani's Königlich-Dänischen wirklichen Justizraths und ordentlichen Professors der Weltweisheit, Beredsamkeit und Geschichte auf der Königl. Christian-Albrechts-Universität zu Kiel, Geschichte der Herzogthümer Schleswig und Holstein unter dem Oldenburgischen Hause; part 3), p. XIV. No ISBN.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]