Sarah Attar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sarah Attar
Sarah Attar Rio2016.jpg
Sarah Attar durante la maratona dei Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016
Nazionalità Arabia Saudita Arabia Saudita
Altezza 162 cm
Peso 52 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo, maratona
Società Pepperdine Waves
Record
800 m 2'44"95 (2012)
3000 m 11'27"30 (2013)
Maratona 3h11'27" (2015)
Carriera
Nazionale
2012-Arabia Saudita Arabia Saudita
Statistiche aggiornate al 4 settembre 2017

Sarah Amer Attar (Escondido, 27 agosto 1992) è una maratoneta e mezzofondista saudita, nota per essere una delle prime due donne (insieme alla judoka Wojdan Shaherkani) a rappresentare l'Arabia Saudita in un'edizione dei Giochi olimpici (Londra 2012).[1]

Correndo con il velo islamico, ha concluso la sua batteria con il tempo di 2'44"95, oltre 40 secondi in più del 2'01"04 della vincitrice Janeth Jepkosgei, venendo però comunque applaudita e incitata dal pubblico.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2012 Giochi olimpici Regno Unito Londra 800 m piani Batteria 2'44"95 Record nazionale
2016 Giochi olimpici Brasile Rio de Janeiro Maratona 132ª 3h16'11"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ci mette 40 secondi in più della prima, ma è come se avesse vinto, su olimpiadi.corriere.it, Corriere della Sera, 8 agosto 2012. URL consultato l'8 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]