Santuario di Las Lajas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santuario di Las Lajas
52 - Ipiales - Décembre 2008.jpg
Santuario di Nuestra Señora de las Lajas
Stato Colombia Colombia
Dipartimento Nariño
Località Ipiales
Religione cattolica
Stile architettonico neogotico
Inizio costruzione 1916
Completamento 1949

Coordinate: 0°48′19.2″N 77°35′09.56″W / 0.805333°N 77.585989°W0.805333; -77.585989

Il santuario de Las Lajas è un luogo di culto e pellegrinaggio situato nel canyon formato del fiume Guaitara. Si trova nel comune di Ipiales, dipartimento di Nariño, nel sud della Colombia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia, o la leggenda, racconta che l'immagine fu scoperta nel 1754 da un'indigena chiamata María Mueces, con la sua bambina sordomuta, quando si dirigevano verso casa e che, colte di sorpresa da una tempesta, cercarono rifugio ai bordi del sentiero, tra le cavità formate dalle pietre piatte e larghe che caratterizzano quella zona del canyon del fiume. Con sorpresa della madre, la bimba che fino a quel momento era considerata sordomuta, attirò la sua attenzione con le parole: "La meticcia mi chiama...", indicando la pittura di sicuro illuminata suggestivamente dai lampi. L'immagine sulla pietra è ancora visibile.

L'esistenza di un santuario in questo luogo è documentato negli appunti di viaggio del frate Juan de Santa di Gertrudis, che attraversò la regione meridionale del Nuovo Regno di Granada tra il 1756 e il 1764. Il primo santuario fu costruito qui a metà del XVIII secolo in legno e paglia, che venne sostituito con un nuovo santuario grande nel 1802, che a sua volta fu ampliato e collegato al lato opposto del canyon con un ponte.

Dedicazione ed importanza[modifica | modifica wikitesto]

Il santuario è dedicato alla Vergine del Rosario, la cui immagine è stata dipinta da un autore sconosciuto su una lastra di pietra (detta lajas in spagnolo, da cui il nome), vicino ad un sentiero nel canyon del fiume. Questa immagine commosse a tal punto la comunità cristiana che il luogo fu trasformato in santuario e divenne un riferimento per tutto il territorio circostante, incluso il nord dell'Ecuador.

Cronisti del secolo XX già menzionano il carattere religioso e popolare del luogo, che è visitato attualmente da numerosi turisti e devoti.

Costruzione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Volte delle navate interne del santuario di Las Lajas

La costruzione attuale (la quarta a partire dal XVIII secolo) è una chiesa di stile neogotico e fu costruita durante i primi decenni del XX secolo in sostituzione di una cappella risalente al secolo XIX.

L'edificio, costruito in pietra grigia e bianca ad imitazione dello stile gotico del XIV secolo, si compone di tre navate costruite su un ponte a due archi che attraversano il fiume e che sostengono la piazza antistante la Basilica, unitacon l'altro lato del canyon.

L'altezza del tempio dalla sua base alla torre è di 100 metri, mentre il ponte lungo 20 metri e largo 17 metri è alto 50 metri.

L'edificio principale misura 27,50 metri, con uno sfondo largo 15 metri. All'interno, le tre navate sono coperte da volte. Ha mosaici in fibra di vetro e durante giorno la sua illuminazione filtra attraverso le vetrate realizzate dal tedesco Walter Wolf. Il fondo o abside delle tre navate è costituito dal muro di pietra naturale del canyonː al termine dellanavata centrale è raffigurata l'immagine della Madonna del Rosario dipinta da un autore sconosciuto su una lastra di pietra. Alla base del tempio stesso, oltre ai due archi del ponte, vi è una cripta romanica a tre navate coperta con volte a botte in struttura in pietra ed è dedicata al Sacro Cuore di Gesù.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]