Samuel Rutherford Crockett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Controllo di autorità VIAF: 50025249 LCCN: n50018355

Samuel Rutherford Crockett

Samuel Rutherford Crockett (firmatosi "S. R. Crockett") (Duchrae; Galloway, 24 settembre 1859Francia, 16 aprile 1914) è stato un romanziere e presbitero scozzese, figlio illegittimo di un mezzadro. Fu allevato dal nonno nella sua fattoria di Galloway e si laureò presso l'Università di Edimburgo nel 1879[1].

Dopo aver viaggiato per alcuni anni, nel 1886 divenne presbitero di Penicuik. In quell'anno produsse la sua prima opera, Dulce Cor (latino: Dolce cuore), collezione di poesie. Dopo un certo periodo, abbandonò l'attività religiosa della Chiesa di Scozia e si dedicò completamente alla composizione di romanzi.[1]

Il successo di J. M. Barrie (creatore di Peter Pan) e della Kailyard school (Scuola Kailyard) che producevano scritti sentimentali e romantici aveva creato una forte richiesta di storie in lingua scots, e Crockett pubblicò la sua storia intitolata The Stickit Minister nel 1893, ottenendo buona popolarità.[1] A questo fece subito seguire una serie di romanzi, spesso basati sulla storia della Scozia e di Galloway. Crockett ottenne una notevole rendita pecuniaria dalle sue opere e divenne amico e corrispondente di Robert Louis Stevenson.

Crockett morì in Francia mentre era in vacanza agli inizi del 1914 e lo scoppio della prima guerra mondiale ritardò la sepoltura presso la sua terra natia, a Balmaghie.

Lascito[modifica | modifica sorgente]

Un monumento a Crockett è esposto a Laurieston, vicino a Castello Douglas, nella contea di Kirkcudbrightshire. Il suo carteggio è archiviato presso l'Università di Edimburgo.[2] Una biografia di S.R. Crockett è stata pubblicata nel 1991, scritta da Islay Donaldson.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Caricatura di Samuel Rutherford Crockett su Vanity Fair (5 agosto 1897)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Cfr. biografia a Hugh Chisholm (curatore), "Crockett, Samuel Rutherford", Encyclopaedia Britannica, Cambridge University Press, 1911.
  2. ^ The papers of Samuel Rutherford Crockett, Edinburgh University. URL consultato il 25/09/2013.
Attribuzioni:
  • Everett Bleiler, The Checklist of Fantastic Literature, Chicago, Shasta Publishers, 1948, p. 88.
  • Hugh Chisholm (a cura di), Encyclopædia Britannica, XI edizione, Cambridge University Press, 1911.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura