Samira Said

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Samira Said
سميرة سعيد
Beirut International Awards Festivals (BIAF) honored Samira Said in 2011.jpg
Samira Said nel 2011
NazionalitàMarocco Marocco
Egitto Egitto
GenerePop
Periodo di attività musicale1975 – in attività
EtichettaMazzika
Alam El Phan
Rotana Records
Sito ufficiale

Samira Said, nata Bensaïd (in arabo سميرة سعيد; Rabat, 10 gennaio 1958), è una cantautrice marocchina naturalizzata egiziana.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Rabat, in Marocco, inizia a cantare dall'età di nove anni, partecipando anche al talent musicale Mawaheb. In giovane età la famiglia si trasferisce presso Il Cairo, in Egitto, e con questo viaggio inizierà a costruire la propria fama nel panorama musicale arabo. Buona parte delle sue canzoni sono scritte in dialetto egiziano ma non mancano i singoli in marocchino, tra cui Kifash Tlakina e Sarkouh.

Dopo esser tornata in Marocco nel 1977, viene sezionata per rappresentare la madrepatria per la sua prima e unica partecipazione all'Eurovision Song Contest 1980 con il brano Bitaqat Hub (Carta d'amore). Si classifica 18ª con 7 punti.

Nel 2003 ha vinto un World Music Award come miglior artista mediorientale.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Donia Keda (1976)
  • Bilab Qeleila (1977)
  • Ba Esmo Da Kalam (1978)
  • Ladies And Gentlemen (1978)
  • Ya Damaeeti Hadi (1978)
  • Ahlam El Amira (1979)
  • Khalas Habina (1979)
  • Bitaqat Hub (1980)
  • Asfa (1981)
  • Al Gani Baad Youmein (1982)
  • Allemnah El Hob (1983)
  • Ketr El Kalam (1983)
  • Aish Gab Le Gab (1984)
  • Methayaleei (1985)
  • Yom Akbelak Feeih (1985)
  • Ya Maleki Kalbi (1985)
  • Hannetlak (1986)
  • Seebak (1986)
  • Ana Leek 1986
  • Ya Ebn El Helal (1987)
  • Mosh Hatnazel Annak (1987)
  • Ghariba (1988)
  • Sebni Lewahdi (1988)
  • Ana Walla Enta (1989)
  • Hekaya (1989)
  • Ensani (1990)
  • Taabak Raha (1990)
  • Shoft El Amar (1991)
  • Khaifa (1992)
  • Ashqa (1993)
  • Enta Habeebi (1994)
  • Wallah Ma Hansak (1995)
  • Kol De Eshaat (1996)
  • Alo (1997)
  • Aal Bal (1998)
  • Roohi (1999)
  • Leila Habibi (2000)
  • Yom Wara Yom (2002)
  • Aweeni Beek (2004)
  • Ayaam Hayati (2008)
  • Ayzah Aieesh (2015)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN103221904 · ISNI (EN0000 0001 1953 6831 · GND (DE135308607 · BNF (FRcb13981449g (data) · WorldCat Identities (EN103221904