Salmonella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "salmonella" rimanda qui. Se stai cercando la malattia, vedi salmonellosi.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Salmonella
SalmonellaNIAID.jpg
Salmonella typhimurium
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Proteobacteria
Classe Gammaproteobacteria
Ordine Enterobacteriales
Famiglia Enterobacteriaceae
Genere Salmonella
Specie[1]

Il genere Salmonella è caratterizzato da bacilli Gram-negativi, asporigeni e anaerobi facoltativi. Fermentano il glucosio, producendo gas, degradano le proteine solforate con produzione di H2S, riducono i nitrati e non producono citocromo-ossidasi. La maggior parte sono lattosio non fermentanti. Possedendo flagelli peritrichi, sono tutte mobili tranne S. gallinarum e S. pullorum.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La classificazione tassonomica di questo genere è piuttosto complessa e si basa su dati di comparazione e di omologia del DNA; prevede due specie principali: Salmonella bongori e Salmonella enterica. All'interno di quest'ultima specie si distinguono varie sottospecie, tra cui Salmonella enterica subsp. enterica, che presenta vari serovar (o sierotipi) e tra questi quelli di interesse clinico sono: Typhi, Paratyphi, Typhimurium, Enteritidis e Cholaeresuis. Un esempio di denominazione corretta è: Salmonella enterica subsp. enterica ser. Thypi, tuttavia si ha la tendenza a utilizzare il nome del sierotipo in sostituzione a quello della specie, come: Salmonella typhi, Salmonella paratyphi, ecc.[2]

La classificazione dei sierotipi si basa sul corredo antigenico dei batteri secondo lo schema suggerito da Kauffmann e White, e perciò utilizzando l'antigene somatico O, gli antigeni flagellari H1 e H2 e l'antigene di superficie "Vi" (quest'ultimo presente solo in alcuni serovar).[3] In base all'antigene O si distinguono nei sierogruppi A, B, C1, C2, D ed E.

Il nome Salmonella deriva da quello del veterinario Daniel Elmer Salmon che la documentò per primo, sebbene a scoprirla sia stato il suo assistente Theobald Smith.

Malattie[modifica | modifica wikitesto]

I bacilli del genere Salmonella sono presenti nell'ambiente, nel suolo e nelle acque, e possono essere riscontrate come parassiti nell'intestino degli animali e dell'uomo (es. Salmonella typhimurium) o esclusivamente dell'uomo (es. Salmonella typhi e Salmonella paratyphi A e C).

Nell'uomo questi vari sierotipi sono causa di differenti gruppi di malattie infettive:

  • Febbri enteriche: la febbre tifoide e paratifoide, manifestazioni a carattere sistemico, rispettivamente causate dai sierotipi Salmonella typhi e Salmonella paratyphi.
  • Salmonellosi: sono le forme più comuni di malattia da salmonelle e si manifestano come infezioni localizzate a carico dell'intestino (tossinfezioni alimentari) e sono causate dalle salmonelle minori, ovvero dai sierotipi Salmonella typhimurium e Salmonella enteritidis.
  • Setticemia: infezione associata al sierotipo Salmonella cholaeresuis e il cui rischio di insorgenza è più alto nei pazienti in età geriatrica, pediatrica e negli immunocompromessi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genus Salmonella, su lpsn.dsmz.de. URL consultato il 21 settembre 2020.
  2. ^ G. Antonelli, M. Clementi, G. P. Pozzi, G. M. Rossolini (a cura di), Principi di Microbiologia Medica, 2ª ed., Rozzano, Casa Editrice Ambrosiana, 2012, p. 220.
  3. ^ G. Antonelli, M. Clementi, G. P. Pozzi, G. M. Rossolini (a cura di), Principi di Microbiologia Medica, 2ª ed., Rozzano, Casa Editrice Ambrosiana, 2012, pp. 220-221.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Antonelli, M. Clementi, G. P. Pozzi, G. M. Rossolini (a cura di), Principi di Microbiologia Medica, 2ª ed., Rozzano, Casa Editrice Ambrosiana, 2012, pp. 220-222.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 24542 · GND (DE4178963-5
Microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia