Rupjmaize

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salinātā rudzu rupjmaize
Dark rye bread.JPG
Il rupjmaize
Origini
Luogo d'origine Lettonia Lettonia
Dettagli
Categoria contorno
Riconoscimento S.T.G.
Settore panetteria, pasticceria
 

Il rupjmaize è un pane di farina di segale che rappresenta uno degli alimenti di base delle famiglie lettoni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come testimoniano i numerosi libri di cucina lettoni, il salinātā rudzu rupjmaize è uno dei simboli dell'identità culinaria lettone, e la ricetta per la sua preparazione casalinga viene tramandata da una generazione all'altra.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Rupjmaize affettato

Il rupjmaize è caratterizzato da un processo di produzione che utilizza farina di segala sbollentata che viene fermentata in recipienti di legno. Un'altra specificità del salinātā rudzu rupjmaize lettone è l'aggiunta di semi di carvi durante la preparazione dell'impasto.

Il prodotto finito ha forma allungata che si presenta due volte più lunga che larga, con estremità arrotondate. Ha un gradevole gusto agrodolce.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione storica della Curlandia, in particolare a Kuldīga, il rupjmaize è usato per fare un dessert[2]: i ristoranti propongono la rupjmaizes kārojums/kārtojums (dolce con l'aspetto della torta della Foresta Nera) che è una ricetta a base di pane nero ridotto in briciole con panna e miele.

Riconoscimento europeo[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2014, a livello europeo, il Salinātā rudzu rupjmaize è stato riconosciuto specificità tradizionale garantita (STG)[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Indra Čekstere, Mūsu maize: maizes cepšanas tradīcijas Latvijā / Our daily bread: the traditions of Latvian baking, edizione Hanzas Maiznīca, 2004