Rumina decollata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rumina decollata
Rumina decollata 0106.JPG
Rumina decollata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Orthogastropoda
Superordine Heterobranchia
Ordine Pulmonata
Sottordine Eupulmonata
Infraordine Stylommatophora
Sottinfraordine Sigmurethra
Superfamiglia Achatinoidea
Famiglia Subulinidae
Genere Rumina
Specie R. decollata
Nomenclatura binomiale
Rumina decollata
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Helix decollata
Linnaeus
Stenogyra decollata
Binney
Bulimus decollatus
Pfeiffer

Rumina decollata Linnaeus, 1758 è un mollusco gasteropode terrestre della famiglia Subulinidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Rumina decollata 0104.JPG

Il mollusco è di colore dal beige al bruno. Gli esemplari adulti presentano una caratteristica conchiglia a forma di tronco di cono, lunga 3–5 cm, di colore dal marrone, negli esemplari più giovani, al bianco crema, nei più anziani. La forma tronca (da cui deriva l'epiteto specifico decollata) è in realtà propria degli esemplari adulti, mentre nelle forme giovanili la conchiglia è conica; la perdita dell'apice, dal significato funzionale non ancora chiarito, avviene nel corso della crescita.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è nativa del bacino del Mediterraneo occidentale (Europa meridionale e Nord Africa). È stata introdotta in Nord America come mezzo di lotta biologica. In Italia è comune in tutto il centro-sud, Sicilia, Sardegna e isole minori comprese. A nord la presenza è più frammentaria: è segnalata in Liguria, Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia, ma anche in alcune zone del Veneto, sui Colli Euganei.[1] La sua presenza è inoltre attestata sull'isola di Malta[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

È una specie con abitudini terrestri, attiva prevalentemente di notte e nelle giornate piovose. Può andare incontro a ibernazione ed estivazione.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

È onnivora: si nutre di materia organica vegetale, sia fresca che in decomposizione, di insetti e perfino di altri gasteropodi e delle loro uova. Per questo motivo è stata anche introdotta in Nord America, come mezzo di lotta biologica contro le chiocciole dei giardini.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie ermafrodita, in grado di praticare sia l'autofecondazione [3] che la fecondazione incrociata [4].
Raggiunge la maturità sessuale intorno ai 10 mesi di vita.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Decollate snail2.jpg
  1. ^ Distribuzione di Rumina decollata, in NaturaMediterraneo.com. URL consultato il 4 aprile 2009.
  2. ^ (EN) S. Mifsud, Rumina decollata, su maltawildplants.com. URL consultato l'8 novembre 2018.
  3. ^ Selander, R.K., D.W. Kaufman, and S. Ralin, Self-fertilization In The Terrestrial Snail Rumina Decollata, in Veliger 1974; 16(3): 265-270.
  4. ^ Dundee, D.S, Notes On The Habits And Anatomy Of The Introduced Land Snails, Rumina And Lamellaxis (Subulinidae), in The Nautilus 1986; 100(1):32-37.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi