Rodoljub Roki Vulović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Rodoljub "Roki" Vulović (Bijeljina, 1º maggio 1955) è un cantante bosniaco. Rodoljub è stato inoltre professore e direttore della scuola di agricoltura e medicina di Bijeljina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Rodoljub è nato il 1º Maggio 1955 a Bijeljina. Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1972, quando pubblicò le sue due prime canzoni: "Kristina" e "Napusticeš me ti". Nel 1988, dopo il rilascio dell'album "Paša", Iniziò un tour nei paesi europei con forte presenza di residenti di origine bosniaca. Dopo Paša, pubblicò altri sei album. Il settimo album, il suo primo dopo 16 anni, verrà pubblicato agli inizi del 2017.

Guerra[modifica | modifica wikitesto]

Durante le guerre jugoslave, il centro della città di Bijeljina fu totalmente distrutto, mentre la casa di Vulovic venne danneggiata. Vulovic partecipò al conflitto come volontario nella brigata "Semberska", da qui l'album "Semberski junaci". Molte delle sue canzoni sono state dedicate ai suoi amici, molte altre a suoi commilitoni e comandanti. Dopo il successo del suo primo album, Roki entrò a far parte della "Garda Panteri" dove, per iniziativa del comandante Pero Colic, pubblicò un altro album nel 1993. Questo album fu fondamentale per dare la forza e la motivazione ai soldati per combattere e rese inoltre Roki famoso.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kristina (1972)
  • Paša (1988)
  • Semberski junaci (1992)
  • Garda Panteri (1993)
  • Junaci Kozarski (1994)
  • Crni bombarder (1995)
  • Zbog tebe (1997)
  • Otadžbini na dar (2001)

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il padre di Roki combatté durante la seconda guerra mondiale, fu catturato nel 1941 e deportato in Germania, da cui ritorno con la fine della guerra. Il nonno di Roki era originario del Montenegro.

La moglie di Roki, Jelica, è la co-autrice di molte sue canzoni. Roki è padre di due figli. Parla fluentemente francese e italiano ed ha una conoscenza sufficiente per quanto riguarda il tedesco.

In tutta la sua vita e nei suoi tour, ha visitato molti paesi dell'Europa Occidentale, ma il suo sogno è quello di visitare la Russia.

A Vulovic è stato negato più volte il visto per gli Stati Uniti proprio per la sua attività di cantante durante la guerra dei Balcani.

Punti di vista[modifica | modifica wikitesto]

Vulovic crede che i Russi e Greci siano i più grandi amici del popolo serbo. È dell'idea che i partigiani e Cetnici si siano distinti come degli eroi durante la seconda guerra mondiale, nonostante i crimini commessi contro i civili.

Vulovic nutre inoltre un forte rispetto nei confronti di Josip Broz Tito e Vladimir Putin. È inoltre contrario all'entrata della Serbia nell'Unione europea.

Soldati citati nelle canzoni[modifica | modifica wikitesto]

  • Comandante del secondo battaglione, il maggiore Zoran Lopandic (canzone: Zorane, Zorane)
  • Comandante Kikor (canzone: Hej Kikore)
  • Comandante Vlado (Junaci iz 1. Semberske brigade)
  • Mirko, comandante delle truppe di Mitar Maksimovic (Mirko vojvoda)
  • Comandante della seconda brigata Semberska, maggiore Gavrilovic (Gavrina brigada)
  • Capitano Ljubiša "Mauzer" Savic (Panteri (Mauzer))
  • Colonnello Pero Colic (Pukovnice Colicu)
  • Generale Ratko Mladic (Generale, generale)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]